Politica
Ai seggi

Elezioni amministrative: gli aggiornamenti in diretta

Più di mille i comuni al voto in Italia, ventisei nel bresciano.

Elezioni amministrative: gli aggiornamenti in diretta
Politica Brescia, 04 Ottobre 2021 ore 12:40

Più di mille comuni italiani ieri (domenica 3 ottobre) e oggi (lunedì 4 ottobre) sono andati al voto per le elezioni amministrative.

I sindaci eletti

Sul Garda

Polpenazze del Garda

Eletta Maria Rosa Avanzini, della lista Impegno per Polpenazze

Moniga del Garda

Renato Marcoli della Lista Civica Moniga Insieme

Bassa

Azzano Mella

Matteo Ferrari lista Azzano Ricresce

Bagnolo Mella

Pietro Sturla lista Continuiamo per Bagnolo

Cazzago San Martino

Fabrizio Scuri lista Alleanza Civica

Flero

Pietro Alberti lista Per la gente, tra la gente

Gambara

Tiziana Panigara lista Centrodestra obiettivo comune per Gambara

Montirone

Filippo Spagnoli lista Noi con Voi

Poncarale

Antonio Zampedri lista Insieme per Cambiare

Pontoglio

Alessandro Pozzi lista Alessandro Pozzi Sindaco

 

 

Affluenza ai seggi, i dati aggiornati alle 15

Alle 15 l'affluenza complessiva al voto in provincia di Brescia risulta essere del 63,91%.

Queste le percentuali nei singoli comuni:

Anfo (75,38%), Artogne (74,52%), Azzano Mella (70,18%), Bagnolo Mella (68,49%), Bovegno (68,81,%), Castel Mella (59,28%), Cazzago San Martino (64,24%), Collebeato (61,94%), Collio (56,71%), Esine (59,01%), Flero (57,84%), Gambara (69,16%), Incudine (74,42%), Isorella (69,60%), Losine (76,51%), Moniga del Garda (56,45%), Montirone (68,40%), Nave (61,07%), Ono San Pietro (66,43%), Ossimo (67,80%), Pian Camuno (71,30%), Polpenazze del Garda (47,76%), Poncarale (54,69%), Pontoglio (64,36%), Rodengo Saiano (61,99%) e Torbole Casaglia (64,72%).

Polpenazze del Garda

Raggiunto il quorum del 40% per Maria Rosa Avanzini. Attuale vice sindaco della giunta Dal Prete, è l'unico candidato presente in questa tornata amministrativa targata 2021. Per ottenere questo risultato era necessario si presentassero alle urne il 40% degli elettori (900 voti circa) e ottenere almeno il 50% delle preferenze.

Affluenza di oltre il 50%

 Nel Bresciano, l'affluenza aggiornata a domenica 3 ottobre alle 23.13 è stata di oltre il 50% (50,42%). Sono 26 i Comuni al voto in provincia di Brescia: Anfo (62,05% affluenza al voto), Artogne (59,17%), Azzano Mella (59,39%), Bagnolo Mella (54,82%), Bovegno (49,67%), Castel Mella (48,37%), Cazzago San Martino (50,83%), Collebeato (48,28%), Collio (41,83%), Esine (45,00%), Flero (45,51%), Gambara (54,84%), Incudine (53,49%), Isorella (53,38%), Losine (63,70%), Moniga del Garda (42,79%), Montirone (55,48%), Nave (48,28%), Ono San Pietro (50,48%), Ossimo (54,52%), Pian Camuno (59,47%), Polpenazze del Garda (37,16%), Poncarale (43,24%), Pontoglio (52,22%), Rodengo Saiano (48,86%) e Torbole Casaglia (53,08%).

Il caso di Bienno, escluso dalle Amministrative

Dietro front  a poche ore dalla presentazione dell'unica lista Bienno è tuo . La commissione circondariale di Breno ha infatti deciso di non accettare la candidatura, perché la lista è stata sottoscritta da un numero di elettori superiore rispetto a quello previsto da una legge del 1993 secondo la quale nei comuni con popolazione tra i 2.001 e i 5.000 abitanti le sottoscrizioni delle liste devono essere superiori a 30, ma non più di 60 ed in questo caso erano 98.

 

In quali comuni del lago si vota?

Sul Garda si vota solo in due comuni a Moniga del Garda e Polpenazze del Garda. Particolare il caso di Polpenazze, dove c’è un solo candidato sindaco: Maria Rosa Avanzini. Per essere eletta deve portare alle urne almeno il 40% degli elettori e ottenere almeno il 50% delle preferenze. A Moniga concorrono la "Civica Moniga Insieme" con  candidato Renato Marcoli (attuale vice sindaco giunta Lorella Lavo) e Federica Maruti di "Civica Centro Destra" . Proprio in quest'ultimo comune, per la prima volta, i seggi saranno in Municipio e non a scuola.

Come si vota?

Nei Comuni con più di 5mila abitanti (e fino a 15mila) i cittadini possono esprimere un massimo di due preferenze ai candidati consiglieri comunali purché di genere diverso e all'interno della stessa lista. Gli elettori, quindi, possono esprimere un voto per un candidato sindaco e barrare una lista in cui hanno la possibilità di indicare il nome di un solo candidato/a oppure di due candidati al Consiglio comunale a patto che, in quest'ultimo caso, si tratti di un uomo e di una donna. Nel caso in cui non venga rispettato il criterio del genere diverso, la seconda preferenza verrà giudicata nulla. Nei paesi fino a 5mila abitanti, ed è il caso di Moniga del Garda e Polpenazze del Garda, è possibile indicare una sola preferenza per i candidati al Consiglio comunale. Due, invece, i candidati al Consiglio comunale che si possono indicare nei paesi da 5mila a 15mila abitanti, ma devono essere un uomo e una donna, altrimenti la seconda preferenza verrà annullata.

 

Necrologie