gli spogli

Elezioni 2024 in provincia di Brescia, i risultati

Lo scrutinio delle elezioni europee inizierà subito dopo la chiusura della votazione, mentre lo spoglio delle schede per le elezioni comunali inizierà alle 14

Elezioni 2024 in provincia di Brescia, i risultati
Pubblicato:
Aggiornato:

Elezioni Amministrative, i risultati: sono 144 i comuni al voto in provincia di Brescia.

Elezioni Amministrative 2024: lo scrutinio

Lo scrutinio delle elezioni europee è iniziato subito dopo la chiusura della votazione, mentre lo spoglio delle schede per le elezioni comunali inizierà alle 14 di oggi, lunedì 10 giugno 2024.

Se nella giornata di votazione nessun candidato sindaco dovesse ottenere la maggioranza assoluta dei voti, si procederà al turno di ballottaggio che si terrà domenica 23 giugno 2024 dalle 7 alle 23 e lunedì 24 giugno 2024 dalle 7 alle 15. Lo spoglio delle schede inizierà subito dopo la chiusura della votazione.

I sindaci

Prevista una novità che riguarda l'elezione dei sindaci: è stata infatti introdotta la rimozione del limite al numero dei mandati per i sindaci dei comuni fino a 5mila abitanti e la possibilità di un terzo mandato consecutivo per i sindaci dei comuni entro i 15mila abitanti.

In particolare nel Bresciano sono 144 i comuni chiamati alle urne per il rinnovo del consiglio comunale e per l'elezione del sindaco.

 

 

 

Ultimi aggiornamenti

A Chiari parità tra Codoni e Sologni, incognita sul ballottaggio

A Chiari non si sa ancora chi andrà al ballottaggio.

Parità tra Codoni e Salogni

Un fatto clamoroso a Chiari dove si è verificata una situazione di parità tra Domenico Codoni e Marco Salogni, entrambi hanno infatti 2.727 voti. Passa sicuramente Gabriele Zotti (3.283 voti), candidato unico del Centrodestra.

Domani (martedì 11 giugno 2024) la commissione elettorale valuterà. Se persiste la parità in base alle liste e in base all'anzianità al ballottaggio andrà Codoni.

Luisa Lavelli riconfermata sindaca di Sirmione

Luisa Lavelli riconfermata sindaca di Sirmione.

A Sirmione riconfermata sindaca Luisa Lavelli

L'attuale sindaca di Sirmione è stata riconfermata alla guida del comune benacense con 1.406 voti (33,70%). Seguita da Marcello Bertoldi di Si'amo Sirmione con 1.391 voti (33,34%) e da Roberto Campagnola di Insieme per Sirmione Fratelli d'Italia, Forza Italia, Lega, Civica con 1.375 voti (32,96%).

“Prendersi cura delle persone per prendersi cura del paese. Questo è ciò che ha guidato la nostra campagna elettorale. Ringraziamo tutti coloro che hanno avuto fiducia nella nostra squadra. Il nostro impegno parte fin da subito a favore di tutti i cittadini di Sirmione.”

Carpendolo, eletto primo cittadino Luca Franzoni

Carpendolo, eletto primo cittadino Luca Franzoni.

Oltre il 61% dei voti

Luca Franzoni è stato eletto sindaco di Carpenedolo. Con la sua lista Impego Civico ha ottenuto 3.167 voti (61,66%).  A seguire Viviana Durosini di Carpenedolo ci Siamo (1.189 voti, 20,25%) ed infine Tiziano Zigliani di Carpenedolo che vorrei, Fratelli d'Italia-Civica con 1.061 voti (18.09%).

Massimo Metelli è primo cittadino di Comezzano Cizzago

Massimo Metelli è primo cittadino di Comezzano Cizzago.

Massimo Metelli sindaco di Comezzano Cizzago

Con 943 voti, ovvero il 46,07% Massimo Metelli a capo della lista La svolta buona, Forza Italia, Lega, Lombardia Ideale, Civica ha vinto questa tornata elettorale targata 2024.

I dati

Dopo di lui Emanuele Festa della lista Insieme si può con 723 voti (35,32%) e Emanuele Fogliata di Fratelli d'Italia - Civica con 381 voti (18.61%).

Rudiano saluta il nuovo sindaco Andrea Gallina

Grande entusiasmo a Rudiano, il nuovo sindaco, con 845 voti é Andrea Gallina con la sua lista “Rudiano Alternativa”.

Andrea Gallina è il nuovo sindaco di Rudiano

In seconda posizione “Cittadini al Centro” di Sara Oliari con 827 punti, seguita da Simona Moletta e la sua lista “Per Rudiano” (761) e “SiAmo Rudiano” di Pietro Vavassori (643).

Parole di soddisfazione

“Ancora fatichiamo a credere che tutto questo sia vero, ma ce l’abbiamo fatta, ora tocca a noi impegnarci per il nostro paese - ha commentato il nuovo sindaco Gallina - Grazie e tutti quelli che ci hanno votato, i miei candidati perché senza di loro non sarei qua, e se posso voglio dedicare un ringraziamento speciale ai miei genitori che non ci sono più da anni e che penso da lassù mi abbiano dato una spinta non indifferente. Grazie”.

Mairano, il sindaco è Filippo Ferrari

Mairano, il primo cittadino è Filippo Ferrari eletto con 1.022 voti (54,95%). Si è presentato a questa tornata elettorale con la lista Fare Comune.

L'avversario Igor Zacchi

Batte Igor Zacchi che ha ottenuto 838 voti (45,05%), con la lista Siamo Mairano Pievedizio.

A Verolanuova vittoria schiacciante di Stefano Dotti

A Verolanuova vittoria schiacciante di Stefano Dotti.

Stefano Dotti è sindaco di Verolanuova

Stefano Dotti vince portandosi a casa ben 2.951 voti (69,55%) battendo Massimo Tolettini di Progetto Verolanuova che ha invece conquistato 1.292 voti (30,45%).

Grande soddisfazione

"Siamo molto soddisfatti crediamo di aver lavorato positivamente per i cittadini. Prendere il 70 per cento è un grande risultato"

Angelo Formentini è sindaco di Calvisano

Angelo Formentini è sindaco di Calvisano.

Formentini batte Turini

Angelo Formentini della lista Centrodestra per Calvisano Fratelli d'Italia Lega-Forza Italia - Civiche  ha ottenuto 3.463 voti , batte Giampaolo Turini della lista Calvisano Insieme che ha invece ottenuto 1.010 voti.

Roccafranca: il sindaco è Marco Franzelli

Roccafranca: il sindaco è Marco Franzelli.

Oltre 2.100 voti

Il quorum era già stato positivo, ma ora è ufficiale, a Roccafranca con 2112 voti, il nuovo sindaco è Marco Franzelli.

A Urago d'Oglio riconfermato sindaco Gianluigi Brugali

A Urago d'Oglio riconfermato sindaco Gianluigi Brugali.

Per il secondo mandato consecutivo

Riconfermato per il secondo mandato Gianluigi Brugali, unico candidato in corsa. Lo spoglio è appena terminato e la lista “Un progetto in comune” ha portato a casa 1183 voti.

A Villanuova sul Clisi vittoria per Caterina Dusi

A Villanuova sul Clisi vittoria per Caterina Dusi con il 63% dei voti.

Caterina Dusi alla guida di Villanuova sul Clisi

Caterina Dusi della lista Destinazione Comune è sindaco a Villanuova sul Clisi, batte così Elisa Omodei della lista Un ponte per il futuro ambiente comunità sicurezza.

 

A Barbariga vittoria di Marco Tinti

A Barbariga vittoria di Marco Tinti.

Marco Tinti trionfa a Barbariga

Nel comune di Barbariga a trionfare è Marco Tinti della Rinascita Civica Barbariga- Frontignano con 723 voti (53,32%). A seguire Fausto Giacomo Uccelli della lista Insieme per il futuro Barbariga Frontignano con 633 voti (46,68%).

A San Paolo vince Alberto Pedretti

A San Paolo vince Alberto Pedretti.

Vittoria di Alberto Pedretti

La sfida a due di San Paolo la vince Alberto Pedretti che si è presentato con la lista San Paolo autonomia municipale Noi per il futuro. Pedretti ha avuto la meglio su Giovanni Alessandro Zanisi della lista San Paolo in Patto.

Nuovo sindaco a Gardone Riviera, eletto Adelio Zeni

Nuovo sindaco a Gardone Riviera, eletto Adelio Zeni.

Vittoria per Adelio Zeni

Vittoria storica a Gardone Riviera, il nuovo sindaco è Adelio Zeni. Con la lista Gardone Riviera ha ottenuto 838 voti, il 57,20% battendo Andrea Cipani della lista Gardone Riviera Civica, che ha ottenuto 627 voti, il 42,80%. Quest'ultimo ha coperto tre mandati consecutivi alla guida del comune gardonese, puntava, in questa tornata 2024, al quarto.

Salò, il nuovo sindaco è il giovane Francesco Cagnini

Salò, il nuovo sindaco è il giovane Francesco Cagnini.

Cagnini, il 28enne è il nuovo sindaco di Salò

Risultato storico a Salò, il nuovo sindaco è il 28enne Francesco Cagnini che ha vinto con il 40,47% dei voti. A seguire Gianantonio Citroni per Nuovo Progetto Salò con 24.43% dei voti e Giovanni Ciatto con Città Futura Salò (18,76%). Sconfitta la lista Salò 2.0 Centro destra Fratelli d'Italia-Noi Moderati Civica con candidata sindaca Erminia Bonfanti (16,34%) voti 905 voti.

A Provaglio d'Iseo vittoria schiacciante di Enzo Simonini

A Provaglio d'Iseo vittoria schiacciante di Enzo Simonini.

Sconfitto Marco Zuccoli Bergomi

Enzo Simonini è il nuovo sindaco di Provaglio d'Iseo. Sconfitto Marco Zuccoli Bergomi.

Iseo, il sindaco è Riccardo Venchiarutti

A Iseo il sindaco è Riccardo Venchiarutti.

Il primo cittadino, non è la prima volta

Venchiarutti è già stato sindaco per due mandati. Con Iseo Insieme che ha ottenuto il 52,48% dei voti per un totale di 25648. Secondo Marco Franceschetti, terza Flavia Gatti e ultimo Giuseppe Colnaghi.

 

 

Castegnato, per la prima volta una sindaca donna: vittoria per Patrizia Turelli

Per la prima volta nella sua storia, Castegnato ha una sindaca.

La prima sindaca donna

Lo spoglio è appena terminato e non lascia alcun dubbio: è Patrizia Turelli con la lista "Castegnato al Centro" a vincere con oltre il 59% delle preferenze contro il (circa) 40% dei voti per "Civica Castegnato", che candidava il sindaco uscente Gianluca Cominassi per il terzo mandato.

«Mi sento molto emozionata -ha commentato la neo prima cittadina- Non me lo aspettavo ma sono arrivata a questo traguardo. Lavorerò per i cittadini che mi hanno votata e per quelli che non l'hanno fatto. Cercherò di fare il massimo per tutti».

Silvano Zanelli confermato sindaco a Puegnago del Garda

Silvano Zanelli confermato sindaco a Puegnago del Garda.

Secondo mandato per Zanelli

Silvano Zanelli (54,14%) ha vinto contro Cristina Cinquetti (45,86%) dei voti. Per Zanelli si tratta del secondo mandato alla guida del comune di Puegnago del Garda.

Ghedi conferma il sindaco Federico Casali

Ghedi conferma il sindaco Federico Casali con 54,31% dei voti.

 

Ghedi sceglie la continuità

Federico Casali viene riconfermato dai ghedesi con la coalizione di centro-destra e vince contro Anna Giulia Guarneri (centro-sinistra) che fu sindaca dal 2004 al 2009.

Verolavecchia, il nuovo sindaco è Maura Gualdi

È Maura Gualdi il nuovo sindaco di Verolavecchia: già assessore con la sindaca uscente Laura Alghisi, ha deciso di candidarsi e correre da sola con la lista “Verolavecchia qui e ora”, vincendo con 312 voti in più.

Maura Gualdi è il nuovo sindaco

Con un’affluenza del 72,81%, hanno votato 2213 cittadini dei 3038 aventi diritto.
La lista uscente che sosteneva Laura Alghisi sindaco, “Idee in comune”, al potere per due mandati consecutivi, non è stata quindi riconfermata. Alghisi, commossa, si è congratulata con Gualdi augurandole buon lavoro.

“Ringrazio i miei 12 candidati e tutte le persone che hanno lavorato con me nell’ultimo anno per risultare credibili agli occhi dei cittadini. Era fondamentale avere la fiducia dei Verolavecchia di. Voglio partire dalle piccole cose, perché sono tante da sistemare, ma dedicherò tutto il mio impegno a lavorare sull’esistente, perché prenda la nostra impronta” ha dichiarato la sindaca eletta Maura Gualdi.

“Prendiamo atto che il lavoro che è stato fatto non è stato considerato a sufficienza. Auguri un buon lavoro alla sindaca Maura Gualdi“ ha dichiarato la sindaca uscente Laura Alghisi, e il consigliere uscente Giuseppe Fogazzi ha aggiunto “era nell’aria, ma siamo comunque contenti del lavoro fatto e dell’impegno che abbiamo messo in questi anni”.

Orzivecchi conferma sindaco Gianluigi Sturla

A Orzivecchi quorum raggiunto: Gianluigi Sturla si riconferma sindaco.

Sturla riconfermato sindaco

La lista civica Uniti per Orzivecchi raggiunge 1056 consensi, su 1220 voti, un grande risultato manifesto del grande senso civico dei cittadini.

" Sono molto contento del risultato. Eravamo abbastanza preoccupati di non raggiungere il quorum
, ma la popolazione ha risposto con serietà e la giusta responsabilità per dare un governo al nostro paese. Ringrazio tutti gli elettori, come ho detto negli anni scorsi sarò il sindaco di chi mi ha votato e di chi non ha votato" le parole del primo cittadino.

Carlo Tengattini è sindaco di Paratico

Carlo Tengattini è sindaco di Paratico.

I dati

Vittoria per Carlo Tengattini che si è presentato a questa tornata elettorale con la lista Orgoglio Paratico.

Capriolo, confermato sindaco Luigi Vezzoli

Capriolo, confermato sindaco Luigi Vezzoli con 1.172 voti.

Capriolo sceglie la continuità

Luigi Vezzoli sindaco uscente vince a Capriolo. Con uno scarto di 43 voti sull'avversario Zini.

I dati

Luigi Vezzoli Onestà per Capriolo - Lega-Civica
1.172 (25,7%)

Alberto Zini -Forza Italia-Fratelli d'Italia
1.128 (24,7%)

Gianluigi Cadei -Futuro Comune
903 (19,8%)

Sara Cavalleri -Un Paese per Tutti
753 (16,5%)

Stefan Vitale - Viviamo Capriolo
612 (13,4%)

Borgo San Giacomo, Davide Pellini da vice sindaco a primo cittadino

Davide Pellini abbandona i panni del vice sindaco di Borgo San Giacomo per indossare la fascia tricolore, con 1262 preferenze si è imposto sugli sfidanti Lorenzo Bulla, 705 voti, e Pierluigi Permon, 789 voti.

Le dichiarazioni

" Siamo sempre stati molto sereni - ha dichiarato il.primo cittadino - Sappiamo quello che abbiamo fatto, abbiamo sempre lavorato con grande impegno: questo è un risultato non mio ma dell'intera squadrA, ringrazio di cuore gli elettori per la loro fiducia e gli assessori Brighenti e Sbruzzi per il loro grande lavoro"

A Bassano Bresciano confermato sindaco Michele Sbraini

Confermato il sindaco uscente Michele Sbaraini che si avvia a governare per i prossimi cinque anni.

Sbaraini si impone con 894 voti sugli sfidanti Francesca Barcellari, 267, e Giacomo Pini, 82.

Grande emozione

Visibilmente emozionato Sbaraini ha così commentato:

"Ringrazio tutti di cuore"

Longhena sceglie la continuità, eletta Rita Caravaggi

A Longhena sceglie la continuità, eletta Rita Caravaggi.

Scelta al continuità a Longhena

Continuità dell’Amministrazione precedente con la vicesindaco che è diventata primo cittadino, Rita Caravaggi.

“Siamo molto contenti di poter portare avanti il nostro lavoro. Grazie a tutte le persone che hanno creduto in noi, grazie alla squadra di cui sono molto contenta, cercheremo di lavorare al meglio!”

Un commento a caldo anche dell’avversario Livio Favero :

“Complimenti alla candidata vincente. Noi abbiamo fatto una campagna elettorale di rottura con il passato che portasse a Longhena un cambiamento significativo in tutti i settori della società. Come è ovvio poi l’elettorato è l’ultimo giudice. Faremo un’opposizione costruttiva e di stimolo affinché il paese possa crescere come auspicato dal nostro programma e proposta politica. Ringrazio tutti i candidati che con me hanno intrapreso questa avventura per il loro impegno profuso”.

Alfianello, terzo mandato per Matteo Zani

Riconfermato per il terzo mandato Matteo Zani.

Parole di soddisfazione

“Siamo felici di questo risultato inaspettato, questa riconferma ci dà ancor più forza per continuare a lavorare sul cammino già intrapreso e su prossime occasioni per Alfianello. Guardiamo ad un futuro con al centro giovani, anziani e famiglie! Continueremo con una squadra coesa, presente sul territorio e che ha voglia di fare. Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto”.

Trecento circa i voti per lo sfidante Giampiero Zani che lavorerà dai banchi dell’opposizione con Sergio Avisani e Cristina Morandi.

A Leno Cristina Tedoldi confermata per il terzo mandato

.

Leno, Cristina Tedoldi fa il tris, confermata per il terzo mandato consecutivo con la lista civica Tedoldi sindaco.

Manerba del Garda conferma sindaco Flaviano Mattiotti

Manerba del Garda conferma sindaco Flaviano Mattiotti con il 74,29% dei voti.

Flaviano Mattiotti confermato a Manerba del Garda

Vittoria per  Falviano Mattiotti di Centro Destra per Manerba contro Michela Pochetti di Per Crescere Insieme
Per Mattiotti si tratta del secondo mandato.

"Un grande plebiscito merito di un grande lavoro durante i cinque anni appena trascorsi e un grande lavoro della squadra durante la campagna elettorale dove abbiamo fatto capire ai nostri cittadini la concretezza del nostro gruppo e la capacità con la quale riusciamo a trasferire in opere i denari pubblici. Complimenti ai miei  consiglieri comunali che si sono impegnati fino in fondo e che hanno raggiunto ottimi risultati. In tema di preferenze personali tutti sono cresciuti nei numeri, veramente una gioia questo risultato. Mi auguro che la lista in minoranza capacità essere costruttiva con idee e concetti operativi e non polemici. Ne godrà l'intera cittadinanza".

Passirano ha il nuovo sindaco, è Mariuccia Raccagni

È Mariuccia Raccagni il nuovo Sindaco di Passirano.

Passirano ha il nuovo sindaco

Lo spoglio è appena terminato e la lista "Proposta Civica Passirano Camignone Monterotondo" ha vinto, dopo un testa a testa molto combattuto, con il 50,49% delle preferenze contro "Vivere Passirano Camignone Monterotondo", che candidava Marta Orizio, già vicesindaco nell'Amministrazione precedente, che si è fermata al 49,51%.

Scarto di 37 voti

Con uno scarto di 37 voti, Raccagni, da porta voce d'opposizione diventa Primo cittadino.

Vittoria per Luca Bosio a Pontevico

A Pontevico passa Luca Bosio con 2106 contro 1170.

Le dichiarazioni

“Grazie a Pontevichesi per la fiducia, dinnanzi a noi un grande compito da portare avanti, grazie al sindaco uscente Azzini per quanto fatto ora confidiamo in una opposizione costruttiva della lista avversaria”.

Bozzoni ha commentato a caldo:

“I pontevichesi hanno creduto alle promesse di Bosio, mi spiace per il mio paese”

Michele Tomasoni vince a Brandico

A Brandico vince la lista Brandico Conta di Michele Tomasoni. Il commento a caldo del sindaco uscente Fabio Pensa che ha raggiunto il 44.2%.

Il commento del sindaco uscente

“Le sconfitte non piacciono mai ma resta la soddisfazione per quanto fatto”

Borgosatollo: nel duello "rosa" ad avere la meglio è stata Elisa Chiaf

Nel duello "rosa" di Borgosatollo ha avuto la meglio con il 57% dei voti Elisa Chiaf su Fabiana Usanza.

 

Nel segno della continuità

Chiaf, già vicesindaca del mandato Marniga, proseguirà con quanto fatto negli anni precedenti.

 

Calcinato, vittoria di Vincenza Corsini

Con 2.847 voti vince a Calcinato Vincenza Corsini con la lista Calcinato In Patto.

 

Dopo 15 anni di governo di destra

Ha battuto l'avversaria Nicoletta Maestri con 2.712 voti. Una vittoria che giunge dopo 15 anni di governo di destra.

 

A Cologne il nuovo sindaco è Francesca Boglioni

A Cologne è Francesca Boglioni il nuovo sindaco.

Il nuovo sindaco

Lo spoglio è appena terminato e la lista "Cambiamo Cologne" ha vinto con il 1658 voti contro Uniti per Cologne che candidava Giuseppe Vezzoli, ferma a 1508 voti, Siamo Cologni di Alessandro Sala (506), e Noi Cologne di Chiara Gilberti (259).

Classe 1976, sposata, con tre figli e ragioniere perito, attualmente lavora per una ditta edile dove si occupa di contabilità e redazione bilanci, oltre ad essere responsabile della qualità e sicurezza. Sulle spalle porta 10 anni di esperienza in Amministrazione: eletta in Consiglio comunale nel 2014 e riconfermata nel 2019 con 75 preferenze, negli ultimi cinque anni ha guidato l’assessorato alla Pubblica Istruzione e ai Servizi Sociali.

Montichiari, Togni rieletto: la festa in strada e l'abbraccio con la moglie Nives

Marco Togni è stato rieletto con 7.220 voti battendo così Beatrice Morandi che ha raggiunto i 4.741 voti.

Con oltre il 60% dei voti

Marco Togni dunque viene rieletto a primo cittadino con il 60, 36 per cento dei voti contro il 39.64 per centro dei voti racconti da Beatrice Morandi. Nel dettaglio da segnalare che a Togni sono andati 528 voti personali, a Morandi 410.

Per quanto riguarda le liste della coalizione Togni, la sua Civica ha raccolto 2322 voti, Forza Italia 1522, Fratelli d'Italia 1476, Lega 1372.

Questi i numeri per la coalizione che ha sostenuto Morandi: Partito Democratico 1634, Montichiari DinAmica 1451, Comitato Fraccaro 919, Movimento Civico Centro Destra Montichiari 327. 199 le schede nulle, 118 le schede bianche Hanno votato 12.278 monteclarensi

 

Una grande soddisfazione

"Ringrazio Beatrice che mi ha chiamato congratulandosi per il risultato. Voglio attendere i risultati definitivi prima di commentare, ora siamo circa alla metà, ma sono molto contento, anche per il risultato della mia lista civica. Non nascondo però anche una certa contentezza perché abbiamo chiuso la boccuccia a qualcuno... Non mi riferisco a Beatrice, ovviamente".

La squadra del centrodestra di Montichiari

Così, a circa la metà delle schede spogliate, il sindaco di Montichiari Marco Togni. Rieletto - ormai è ufficiale - alla guida del centrodestra monteclarense, le sue liste si starebbero attestando ad un risultato vicino al 60% contro la sfidante del centrosinistra Beatrice Morandi.

L'abbraccio tra il sindaco rieletto Marco Togni e la moglie Nives

Le dichiarazioni a caldo dei concorrenti

Così i due concorrenti, commentando il voto.

 

Lorenza Baccolo vince a San Felice del Benaco

Lorenza Baccolo vince a San Felice del Benaco.

Le dichiarazioni

A San Felice del Benaco ha vinto Lorenza Baccolo di Obiettivo San Felice contro l’attuale primo cittadino Simone Zuin di Idee in Comune

“Sono molto emozionata e orgogliosa di essere stata eletta primo cittadino. Il merito va alla mia squadra e ai cittadini che ci hanno dato fiducia. Nei prossimi cinque anni lavoreremo per non deluderli”

Simone Ferrari confermato sindaco di Remedello

Simone Ferrari confermato sindaco di Remedello.

Vittoria di Simone Ferrari

Simone Ferrari vince ancora a Remedello con il 52,05%. La coalizione si avvia al quarto mandato: prima con due mandati di Francesca Ceruti (consigliere di maggioranza uscente) e poi con Simone Ferrari.

Perde Angelo Piacentini

Ancora una volta Angelo Piacentini perde con la lista “Direzione Progresso”. Per il terzo candidato, Fabrizio Gobbi, solo 210 voti, ossia il 12%

Ribaltone a Pralboino: il nuovo sindaco è Riccardo Romagnoli

Ribaltone a Pralboino: il nuovo sindaco è Riccardo Romagnoli.

 

Con oltre il 52% delle preferenze

Pralboino ribaltone fuori il sindaco Franco Spoti che non ha centrato il tris e sindaco è Riccardo Romagnoli con la sua la civica per Pralboino con il 52.2 per cento delle preferenze.

Pompiano conferma sindaco Giancarlo Comincini

A Pompiano confermato Giancarlo Comincini.

 

Grande soddisfazione

Il (già) primo cittadino ha conquistato il secondo mandato con una percentuale del circa del 60% con la compagine di Centro destra:

"Sono molto soddisfatto e ringrazio tutti i cittadini e la nostra squadra: un gruppo fantastico e generoso che ha sempre lavorato per il paese e con il favore che i pompianesi ci hanno accordato continuerà a fare - ha detto felice Comincini- Non solo un cittadino tra la gente ma un intero gruppo coeso con tanta voglia di fare per Pompiano!"

Seniga, Elena Ferrari fa il bis

A Seniga Elena Ferrari fa il bis.

Elezioni sentite

Affluenza alle urne al 73%, in linea con i dati del 2019. Elezioni mai così sentite in paese, a sfidarsi Elena Ferrari che ha cercato il bis e Manuela Pedracini che dopo 10 anni come vicesindaco, nell'amministrazione guidata da Giuseppe Boldori, ha deciso di candidarsi per la fascia tricolore. Un testa a testa fino all'ultimo voto che ha tenuto le candidate col fiato sospeso: vince Ferrari per soli 11 voti, 401 a 390.

Le parole di Elena Ferrari

"Ringrazio tutti quelli che hanno avuto fiducia in me e che mi hanno dato la possibilità di continuare a lavorare per un paese più moderno", ha dichiarato Ferrari a caldo.

Ad Erbusco vittoria netta di Mauro Cavalleri

Erbusco, vittoria netta di Mauro Cavalleri.

Vittoria netta di Mauro Cavalleri

Mauro Cavalleri della lista Mauro Cavalleri - Erbusco Futura, ha ottenuto 2.978 voti seguito dalla lista Erbbusco di tutti con Renata Tedeschi candidata sindaca. A seguire con 347 voti la lista Erbusco in moviment con candidato sindaco Adriano Berti.

Le percentuali

Erbusco Futura Cavalleri Mauro sindaco: 2.965 voti,  67,49%
Erbusco di tutti Tedeschi Renata: 1.081 voti,  24,61%
Erbusco in movimento Berti Adriano: 347 voti,  7,90%
Elettori: 6.852.  Votanti: 4.573 (66,74%). Schede nulle: 91 Schede bianche: 89 Schede contestate: 0

Castrezzato, vittoria per Siamo Castrzezzato: sindaco Luigi Cuneo

Castrezzato vinto Luigi Cuneo con siamo Castrezzato.

Vittoria di Luigi Cuneo

Circa 40 voti in più su Aldo Barucco civica per Castrezzato. Terzo Angelo Zerbini con il suo centrodestra unito di Unitisipuó.

 

"Ringrazio gli elettori e la mia squadra, lavoro lungo e difficile, la vittoria non è stata schiacciante ma sofferta. Complimenti anche alle altre due liste concorrenti, ci auguriamo fare un buon lavoro tutti insieme appena isnediati".

Pozzolengo, vittoria per Alex Franzoni

Pozzolengo, vittoria per Alex Franzoni con il 41,65%.

La vittoria di Franzoni

A Pozzolengo ha vinto il candidato Alex Franzoni della lista “SiAmo Pozzolengo” contro Paolo Degani di Pozzolengo nel cuore e Gilberto Castoldi di Vivere Pozzolengo.

"È stata competizione molto dura, con tre liste in un paese come il nostro. È una gioia immensa perché abbiamo avuto la certezza della bontà e concretezza delle nostre idee. La concretezza è quello su cui abbiamo puntato, i sogni sono belli ma se lo realizzi sono fantastici"

Corzano sceglie la continuità con la riconferma di Giovanni Benzoni

Grandi conferme a Corzano.

Corzano, Benzoni al 70% dei voti

Si riconferma Giovanni Benzoni il sindaco di Corzano, Pronto al suo terzo mandato consecutivo. La Lista Civica - Intesa per Corzano si aggiudica ad ora il 70 % dei voti.

"Sono soddisfatto e felice dell'affetto che mi hanno dimostrato i cittadini, nonostante siano dieci anni di amministrazione hanno visto ancora le idee per un futuro e la visione di un Corzano fra venti anni. La passione che abbiamo messo in campo, la voglia di un gruppo riformato, fresco ha fatto capire ai cittadini che questa è ancora la strada da prendere "

Castenedolo, confermato sindaco Pierluigi Bianchini

Castenedolo, confermato sindaco Pierluigi Bianchini.

Con il 67%

Pierluigi Bianchini vince ancora a Castenedolo con la sua “Castenedolo Futura”, coalizione di centro - sinistra raggiungendo il 67% delle preferenze.

Adro, clamoroso ribaltone: il civico Davide Moretti espugna la roccaforte leghista

Adro, clamoroso ribaltone nella roccaforte leghista: ha vinto il civico Davide Moretti. Gli ultimi conteggi sono ancora in corso, ma con una differenza  di circa 150 la lista civica "Davide Moretti sindaco" ha vinto  contro Paolo Rosa, sindaco uscente leghista che si era ricandidato per il terzo mandato. Dopo vent'anni di dominio incontrastato del Carroccio, dunque, c'è un cambio della guardia in Comune.

Un dato inatteso anche visto il risultato delle Elezioni europee, nelle quali - unico Comune dell'Ovest Bresciano - la Lega si è confermata primo partito con oltre il 34% dei voti, lasciando indietro Fratelli d'Italia al 27,9%.

Le percentuali

Con 2.078 voti Davide Moretti è sindaco. Paolo Rosa Lega ha conquistato 1.883 voti (47,54%). Il numero degli elettori è stato 5.881, i votanti 4.054 (68,93%).  Schede nulle: 47 Schede bianche: 46 Schede contestate.

Dello confermato sindaco Riccardo Canini

Dello sceglie la continuità, confermato sindaco Riccardo Canini.

Riccardo Canini confermato sindaco a Dello

Dello ha confermato in questa tornata amministrative 2024 come sindaco Riccardo Canini della lista "Riccardo Canini Insieme si può".

Bagnolomella, vittoria di Stefano Godizzi

Bagnolomella, vittoria di Stefano Godizzi.

Vittoria di Stefano Godizzi su Cristina Almici

Stefano Godizzi è il nuovo sindaco di Bagnolomella, ha quindi vinto sull'attuale vicesindaco Cristina Almici.

"E' una vittoria inaspettata nelle proporzioni (468 voti) abbiano intercettato la voglia di cambiamento dei bagnolesi adesso è il momento di lavorare tutti insieme perché la comunità è una sola"

Cigole conferma il sindaco Marco Scartapacchio per il terzo mandato

Cigole conferma il sindaco Marco Scartapacchio per il terzo mandato.

La riconferma

Con la sua lista Cigole Viva Marco Scartapacchio confermato per il terzo mandato: 507 voti contro 392.

 

Chiari verso il ballottaggio, avanti il centrodestra di Gabriele Zotti, duello Salogni-Codoni

Chiari, si va verso il ballottaggio tra il centrodestra e il miglior alle urne tra Marco Salogni (Partito democratico, Patto per Chiari Green e Comitato civico Salogni sindaco) e Domenico Codoni (Chiari Capitale e Chiari Virtuosa). Questi i primi risultati da Chiari, mentre lo spoglio è ancora in corso. Il candidato sindaco del centrodestra unito Gabriele Zotti (FdI, Lega, Civica per Zotti e Chiari Tricolore) sarebbe al momento il più votato. I candidati stanno aspettando i risultati lontano dai seggi. Indietro gli altri due candidati.

Coccaglio ha il primo sindaco donna, vince Monica Lupatini

A Coccaglio è Monica Lupatini il nuovo sindaco. Lo spoglio è appena terminato e la lista "Monica Lupatini sindaco" ha vinto con il 1565 voti contro Trasparenza che candidava Silvia Borra, ferma a 1293 voti, Passione civica per Coccaglio di Ezio Tortelli (1168), e Svolta a sinistra di Gianmario Almici (159).

Classe 1966, Monica Lupatini sulle spalle porta 30 anni di partecipazione attiva alla vita amministrativa del paese: laureata in Giurisprudenza, dopo 15 anni di presenza in Consiglio fra le fila dell’opposizione, dal 2009 al 2014 aveva ricoperto il ruolo di assessore a Cultura, Pubblica istruzione, Sport e Associazionismo nel primo mandato dell'ex sindaco Franco Claretti, poi di vicesindaco e assessore ai Servizi sociale nel Claretti Bis (2014-2019). Aveva poi mantenuto lo stesso assessorato dopo la vittoria di Alberto Facchetti, attuale primo cittadino eletto nel 2019 con la coalizione di Fratelli d'Italia (partito a cui Lupatini si è avvicinata nel 2o20), Lega Nord Salvini premier e Forza Italia, che però aveva rimesso nelle mani del sindaco a fine 2022 per motivi avorativi e personali, ma anche diversi modo di affrontare la vita amministrativa, rimanendo però seduta in Consiglio.

Bedizzole, Giovanni Cottini riconfermato sindaco per la terza volta

A Bedizzole Giovanni Cottini è stato riconfermato sindaco per la terza volta, 900 gli aventi diritto che lo hanno votato.

Nel 2019

Alla scorsa tornata elettorale aveva vinto con il 47,3% dei voti contro Tagliani con il centrodestra e Armanini di Civitas.

A Montichiari Marco Togni verso una netta riconferma

A Montichiari Marco Togni verso una netta riconferma.

Marco Togni verso la riconferma

Montichiari, Marco Togni verso una netta riconferma. Non ci sono ancora dati definitivi, ma dai primi dati ufficiosi e dalla sensazione che si respira durante lo spoglio, il primo cittadino uscente candidato per il centro-destra starebbe ampiamente sopra la sfidante del centro-sinistra Beatrice Morandi.

Orzinuovi sceglie la continuità: eletta Laura Magli

Orzinuovi sceglie la continuità: eletta Laura Magli.

Centro destra

Orzinuovi ha scelto la continuità eleggendo Laura Magli. Le preferenze per la compagine di centro destra a Orzinuovi hanno raggiunto ad ora il 55% (anche se i dati precisi si avranno nel corso della giornata). Il gruppo al completo sta già festeggiano nel cortile della primaria di Orzinuovi tra abbracci e sorrisi.

Forza Italia: Letizia Moratti la più votata in tutte le regioni del nord

Forza Italia: Letizia Moratti la più votata in tutte le regioni del nord.

Le parole di Letizia Moratti, la più votata al nord

“Estrema soddisfazione per un risultato elettorale oltre le aspettative, sia per il partito sia personali, e un grande ringraziamento a tutti gli elettori che mi hanno votata.”

42mila preferenze: le sue parole

Queste le parole di  Letizia Moratti, neoeletta di Forza Italia-Ppe al Parlamento Europeo con circa 42mila preferenze, candidato più votato in tutte le regioni del Nord dopo il capolista Tajani, commenta l’exploit di Forza Italia.

“L’esito del voto delle elezioni europee - spiega Letizia Moratti - presenta una Forza Italia rafforzata  che a livello nazionale si pone come secondo partito politico di governo e che al Nord torna protagonista. Un partito moderato nuovamente imprescindibile baricentro della politica nazionale ed europea grazie al lavoro di questi mesi del segretario nazionale Antonio Tajani, di tutta la classe dirigente e dei militanti.”

“Nelle circoscrizioni Nord Ovest e Nord Est - rimarca Moratti - Forza Italia raggiunge un importante risultato, in particolare nel cuore della locomotiva economica del Paese, in Lombardia, dove sfiora la doppia cifra, grazie soprattutto all’ottima iniziativa politica del coordinatore regionale Alessandro Sorte e della sua squadra. Rilevante anche il risultato ottenuto a Milano dove Forza Italia cresce di ben tre punti percentuali rispetto alla regionali dello scorso anno e sfiora il 9% dei consensi. Una solida base di partenza sulla quale costruire un nuovo progetto politico che riporti la città alla buona amministrazione del Centrodestra, che aveva scritto le pagine più belle con Expo e con la trasformazione innovativa e internazionale.”

Amministrative nel Bresciano: 144 comuni al voto, 301 candidati sindaci, 325 liste

Amministrative nel Bresciano: 144 comuni al voto, 301 candidati sindaci, 325 liste.

I numeri della maxi tornata elettorale targata 2024

Questi i numeri della tornata elettorale per le amministrative 2024 che hanno chiamato alle urne nel fine settimana che ci siamo appena lasciati alle spalle (sabato 8 e domenica 9 giugno 2024) ben 554.937 bresciani. Sono ben 3.784 gli aspiranti consiglieri comunali e, a livello di genere, i candidati uomini sono oltre il 75%.

 

 

Amministrative 2024: avete votato nel modo corretto?

Amministrative 2024: avete votato nel modo corretto?

Chi vince

Nei comuni con una popolazione inferiore ai 15mila abitanti vince chi prende più voti. Se presente un solo candidato, questo viene eletto se viene raggiunto il quorum del 40% e se ha ottenuto almeno la metà dei voti validi: nei 31 comuni nel Bresciano con un solo candidato è già stato eletto il primo cittadino. Sempre nei comuni con meno di 15mila abitanti non è consentito il voto disgiunto. Ciò significa che tutte le preferenze espresse per una lista vanno al candidato ad essa collegato.

Preferenze: avete votato nel modo corretto?

Nei comuni con popolazione inferiore ai 5mila abitanti si può esprimere una sola preferenza, in quelli fra 5mila e 15mila due (un uomo e una donna nel rispetto dell'alternanza di genere). Nei paesi con oltre 15mila abitanti

Nei centri con popolazione inferiore ai 5mila abitanti si può esprimere una preferenza, in quelli fra 5mila e 15mila due preferenze con il rispetto dell’alternanza di genere. Nei paesi con più di 15mila abitanti ci sono tre diverse modalità su come compilare la scheda elettorale:

Tracciare un segno sul simbolo della lista:

  • La preferenza andrà sia alla lista che al candidato sindaco collegato
  • Si può mettere un segno sul nome del candidato sindaco, votando solo per lui/lei
  • Voto disgiunto, votare per un candidato sindaco e per una lista non collegata allo stesso. Accanto al simbolo della lista è possibile indicare una o due preferenze, in questo caso indicando sempre un uomo e una donna sempre per il rispetto dell'alternanza di genere.

Ad essere eletto il candidato che ottiene il 50% + 1 delle preferenze. Se non viene raggiunta la maggioranza assoluta, si passa al ballottaggio.

 

Europee 2024, FdI è il primo partito nel Bresciano

Elezioni Europee 2024, il primo partito nel Bresciano è Fratelli d'Italia guidato dalla premier Giorgia Meloni. In provincia di Brescia si sono recati alle urne 594.234 aventi diritto, il 60,5%.

Primo Fratelli d'Italia, seguito dal Pd

Con il 36,17% dei voti si colloca così al primo posto, con un distacco di 17 punti percentuali rispetto al Pd che con 19,42% si colloca al secondo posto a livello provinciale.

A seguire con il 15,83% Lega Salvini premier, Forza Italia - Noi Moderati - Ppe con l'8,78, Alleanza Verdi e Sinistra con il 5,87 e con il 4,7% il Movimento 5 Stelle. Gli altri partiti non hanno superato la soglia di sbarramento fissata al 4%.

Clicca qui per saperne di più.

Amministrative 2024: affluenza in calo nel Bresciano

Affluenza in calo nel Bresciano alle Amministrative 2024.

Il dato alle 23

L'appuntamento alle urne di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024 ha registrato un calo di partecipazione rispetto alle precedenti Amministrative. Alle 23 di ieri (domenica 9 giugno 2024) orario di chiusura dei seggi, il dato a livello provinciale si è infatti fermato al 65,88% di contro al 72,61% della precedente tornata elettorale.  Nel 2019 si votò in un giorno solo, ad essere confrontata, quindi, solo l'affluenza definitiva.

 

 

 

 

 

 

 

Elezioni amministrative 2024: chi sono i 31 sindaci già "virtualmente" eletti

Elezioni amministrative 2024: ecco chi sono i 31 sindaci già "virtualmente" eletti.

Elezioni amministrative 2024

31 i sindaci già virtualmente eletti nel Bresciano, prima dell'inizio dello spoglio in programma per oggi (lunedì 10 giugno 2024) a partire dalle 14. Si tratta di quei comuni nei quali si è presentato un solo sindaco. Già nel pomeriggio ed in ogni caso entro le 19 di ieri (domenica 9 giugno 2024) è stato raggiunto il quorum del 40% necessario affinché l'elezione fosse valida.

Chi sono i 31 sindaci già virtualmente eletti

Bione: FRANCO ZANOTTI
Braone: SERGIO MATTIOLI
Caino: CESARE SAMBRICI
Casto: FULVIO FREDDI
Ceto: MARINA LANZETTI
Cerveno: LUIGI SIMONE BONDONI
Edolo: LUCA MASNERI
Gianico: MIRCO PENDOLI
Lavenone: FRANCO DELFACCIO
Limone: FRANCESCHINO RISATTI
Malegno: MATTEO FURLONI
Marone: ALESSIO RINALDI
Niardo: IVAN MARKUS
Nuvolera: ANDREA AGNELLI
Orzivecchi: GIANLUIGI STURLA
Paitone: CORRADO ROMAGNOLI
Paisco Loveno: BERNARDO MASCHERPA
Padenghe: ALBINO ZULIANI
Pavone Mella: MARIA TERESA VIVALDINI
Pertica Alta: GIOVANMARIA FLOCCHINI
Pertica Bassa: MANUEL BACCHETTI
Roccafranca: MARCO FRANZELLI
Treviso Bresciano: MAURO PICCINELLI
San Gervasio: JAMES SCABURRI
Saviore dell'Adamello: SERENA MORGANI
Urago d'Oglio: GIANLUIGI BRUGALI
Villachiara: MARIA LAURA BONFIGLIO
Vione: STEFANO TOMASI
Visano: PAOLO PANIZZA

 

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali