Cronaca
Manerbio

Manenti è oro europeo nel ciclismo per trapiantati

Primo posto sul podio per il manerbiese agli European Transplant Sport UK 2022.

Manenti è oro europeo nel ciclismo per trapiantati
Cronaca Bassa, 25 Agosto 2022 ore 00:23
Salito sui pedali per la crono il 61enne manerbiese trapiantato di fegato ha conquistato il gradino più alto del podio a Oxford

Manenti è oro europeo nel ciclismo per trapiantati

Campione europeo al cronometro: è oro per Ermanno Manenti.
Il ciclista manerbiese ha divorato la prova cronometro mercoledì nei campionati per trapiantati a Oxford.
Il pluricampione del mondo su due ruote trapiantato di fegato è partito alle 18.41 ora locale (19.41 in Italia) e ha disputato, nel parco del Blenheim Palace, quella definita in gergo tecnico Time Trial (la gara cronometro) agli European Transplant Sport UK 2022.
Un percorso non facile e per nulla scontato lungo 7 chilometri e 200 metri all’interno del polmone verde inglese che ha tenuto sottopressione il manerbiese per tutta la durata. Una prova caratterizzata da saliscendi impegnativi che il 61enne ha chiuso in 10 minuti e 22 secondi, lasciando alle spalle un collega inglese con un distacco di 20 secondi e un collega irlandese con circa 30 secondi.
Il suo medagliere, con questa conquista nella categoria 60-69 anni, si fa sempre più ricco e, a caldo, il neocampione ha commentato la vittoria "Mi mancava l’oro europeo alla cronometro, negli appuntamenti scorsi avevo conquistato medaglie d’argento e di bronzo, ma avevo detto che quest’anno l’avrei vinto, così è stato. Promessa mantenuta!".
WhatsApp Image 2022-08-24 at 18.20.40
Foto 1 di 2
WhatsApp Image 2022-08-24 at 19.26.49
Foto 2 di 2
Sulla sua "Mata" nera e azzurra alcuni porta fortuna. Un piccolo orsetto panda peluche appartenente alla sua adorata nipotina Rebecca (che a casa fa il tifo con la nonna Antonella - moglie di Ermanno - e il loro primogenito Stefano; sul posto invece a fianco del padre il secondogenito Michele), la spilla dell’Avis-Aido Manerbio creata proprio per l’occasione dei Campionati Europei e sempre a firma Avisina-Aidina anche i guantini tecnici da ciclismo che tradizionalmente completano la divisa tecnica associativa.
Non solo fortuna ma anche tanto allenamento e tantissima tecnica, uniti alla tanta voglia di portare una testimonianza positiva del tornare alla vita dopo il trapianto, in questo caso di fegato. Un’occasione per sensibilizzare al "sì" alla donazione di organi perché Ermanno dal 4 gennaio 2007, grazie alla generosità di una persona e della sua famiglia nel momento più tragico che si possa vivere, ha avuto una seconda possibilità e la sta onorando a pieno. Come è solito dire "Corro per due: per me e per il mio donatore".
di Marianna Baldo
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie