Menu
Cerca

Comunità in lutto per Klajdi, si prega per i ragazzi coinvolti nell’incidente in via Lunghe

Comunità in lutto per Klajdi, si prega per i ragazzi coinvolti nell’incidente in via Lunghe
Cronaca Bassa, 20 Ottobre 2020 ore 13:45

Klajdi Hallulli si è spento stesso domenica. Troppo gravi le ferite riportate nello schianto. La comunità è in apprensione per gli altri ragazzi, uno di loro è grave.

Comunità in lutto per Klajdi

Non è sopravvissuto alle ferite riportate durante il tragico schianto. Sabato notte, alla guida della Ford Focus grigia, c’era lui, Klajdi Hallulli. Stava riportando a casa uno degli altri tre ragazzi coivolti nell’incidente che si è verificato in via Lunghe. Classe ’99, il giovane è nato in Albania, ma è cresciuto a Chiari, dove era molto conosciuto. In tantissimi, in questi giorni, si sono recati sul luogo dell’incidente per un saluto. Non saranno infatti celebrati i funerali secondo il rito cristiano.

Si prega per i ragazzi coinvolti nell’incidente

Non solo la comunità sta soffrendo per la morte di Kljadi, ma è anche in apprensione per gli altri tre ragazzi (tutti e tre di Chiari) che si trovano al bordo dell’auto. D.R., è ricoverato all’ospedale Civile di Brescia in condizioni critiche. Gli altri due, fortunatamente, hanno riportato ferite meno gravi.

Il sinistro

Poco dopo le 2 della notte tra sabato e domenica l’auto sulla quale viaggiavano i ragazzi è uscita di strada e finita contro un albero. Sul posto si sono precipitate diverse ambulanze, i Vigili del fuoco e anche l’elisoccorso che hanno trasportato i ragazzi in diversi ospedali. I soccorsi, allertati dai vicini che hanno sentito un forte boato, sono stati molto celeri ed è stato fatto tutto il possibile. Fin da subito la situazione di Klajdi è sembrata la più disperata: il giovane è stato estratto dalla carcassa dell’auto dai pompieri.

Indaga sulla dinamica la Polizia Stradale di Chiari.

 

Necrologie