Cronaca
Mairano

Comprano tutti gli spazi pubblicitari e Mairano diventa... arcobaleno

Dopo aver rimosso la bandiera della pace dalle elementari, Italia Viva ha fatto la sua mossa

Comprano tutti gli spazi pubblicitari e Mairano diventa... arcobaleno
Cronaca Bassa, 17 Marzo 2022 ore 10:34

Hanno comprato tutti gli spazi pubblicitari e Mairano si tinge dei colori dell'arcobaleno: la bandiera della pace è stata affissa praticamente ovunque.

Comprano tutti gli spazi pubblicitari e Mairano diventa arcobaleno

Dopo gli episodi della scorsa settimana, dove il sindaco Igor Zacchi ha chiesto di rimuovere la bandiera arcobaleno della Pace dalla cancellata delle scuole elementari, sostituendola con un più "istituzionale", che non richiamasse "simboli politici", c'è stato chi ha protestato. Oltre le mamme, i bimbi e gli insegnanti anche l'associazione Anpi  sabato, che davanti alle scuole ha esibito la bandiera colorata con un piccolo gruppo di persone. Poi, stamattina, giovedì 17 marzo, il gruppo Italia Viva ha fatto la sua mossa politica acquistando tutti gli spazi pubblicitari del paese per affiggerci la bandiera arcobaleno, di un metro e mezzo ciascuna, che riporta al centro la scritta "pace". In piccolo anche un Qr code, che se inquadrato rimanda alle loro spiegazioni.

"Non vogliamo entrare nelle motivazioni tecniche o presunte tali che hanno spinto il sindaco di Mairano a togliere una semplice bandiera della pace, bandiera che non è di proprietà di nessun partito politico, bensì dell’umanità intera - hanno detto - Fin dalla nostra nascita abbiamo sottolineato come Italia Viva voglia costruire il polo del buon senso e delle scelte logiche per questo paese e per un’Europa migliore e più solidale. Per tutti questi motivi abbiamo deciso di acquistare tutti gli spazi pubblicitari liberi del comune di Mairano ed abbiamo fatto affiggere manifesti con stampata la bandiera della pace con l’intento di ripristinare quel buon senso che a nostro avviso è completamente venuto a mancare. Questo nostro gesto lo dedichiamo soprattutto ai bambini del comune di Mairano perché proprio loro, forse più degli altri, si saranno chiesti “perché”, “perché togliere la bandiera della pace”? Vogliamo dirvi che avevate ragione voi, che era giusto appendere quella bandiera ed ora, proprio grazie a voi, ce ne saranno 30 volte di più in tutto il paese".

 

Leggi l'approfondimento che sarà in edicola domani, venerdì 18 marzo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie