Attualità
inaugurazione

Taglio del nastro per l'aula studio al monastero di Provaglio

L’aula studio è già fruibile e sarà aperta tutti i giorni della settimana dalle 8 alle 24. L’accesso è consentito su iscrizione, da effettuare sul sito del Comune tramite la sezione Istanze online.

Taglio del nastro per l'aula studio al monastero di Provaglio
Attualità Sebino e Franciacorta, 17 Luglio 2022 ore 18:31

Taglio del nastro dell’aula studio al Monastero di San Pietro in Lamosa. L'inaugurazione della nuova sala Franco Bettini, che già da qualche settimana è stata prestata ai giovani studenti di Provaglio e del territorio come spazio dedicato allo studio e alla lettura,  avvenuta sabato (ieri) mattina.

Taglio del nastro per l'aula studio al monastero di Provaglio

Gli spazi che dai monaci cluniacensi erano adibiti a scantinato e magazzino e che fino a oggi sono stati destinati ad accogliere opere d’arte in mostra, fotografie, eventi musicali e culturali di vario genere sono diventati a tutti gli effetti dei veri e propri saloni polifunzionali.

Frutto di un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione, che da maggio si occupa della gestione del Monastero, la sala studio occupa il salone principale della Bettini, che è stato completamente riorganizzato senza stravolgere la struttura originale. Al momento ha una capienza di 20 posti su 10 postazioni. Coperta da servizi wi-fi, climatizzata in modo naturale grazie ai vecchi e spessi muri di pietra, riscaldata con impianto a pavimento e illuminazione adeguata, è arredata in modo semplice ed essenziale con tavoli rimovibili che la rendono un ambiente a spazi flessibili e funzionali. Garantirà un ambiente sicuro, accogliente e silenzioso per le attività di studio e ricerca individuale ed è riservata agli studenti maggiorenni che frequentino gli ultimi anni delle superiori o l’università.

"Offrire ai giovani un’opportunità per vivere il Monastero di San Pietro in Lamosa è quello che desideriamo e ciò per cui ci siamo impegnati - ha dichiarato soddisfatto il sindaco, Vincenzo Simonini – Il prossimo passo sarà quello di individuare alcuni referenti “privilegiati” che faranno da collegamento tra l’Amministrazione comunale e gli studenti frequentatori per rendere l’utilizzo il più autonomo possibile".

Al di fuori degli orari in cui viene utilizzata dagli studenti, la sala studio potrà essere utilizzata per appuntamenti culturali e attività istituzionali del Comune.

"Attraverso azioni di miglioramento stiamo cercando di caratterizzare il futuro del nostro territorio per dare ai residenti e a tutte le persone che per diletto o per lavoro vengono a Provaglio d’Iseo l’immagine di un Comune dove è ancora possibile vivere una vita a passo lento e a misura d’uomo - ha concluso il primo cittadino - Partiamo dai giovani".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie