Tempo libero
iseo

I burattini di "Charlie" Consoli hanno trovato casa in via Pieve

L’associazione di promozione del Teatro di figura ha inaugurato sabato mattina la nuova sede in centro storico

I burattini di "Charlie" Consoli hanno trovato casa in via Pieve
Tempo libero Sebino e Franciacorta, 25 Aprile 2022 ore 07:42

Vent’anni di passione e di spettacoli con Arlecchino, Gioppino, Guerrino (un moderno burattino con tanto di cappellino da baseball e cuffie per ascoltare la musica) e  tanti altri personaggi delle fiabe hanno trovato «casa» in via Pieve, nel centro di Iseo, dove da sabato si possono ammirare i burattini di Giancarlo Consoli, detto "Charlie" e del "Teatro delle meraviglie".

I burattini di "Charlie" Consoli hanno trovato casa in via Pieve

L’associazione di promozione del Teatro di figura, fondata nel 2004 e nata come sodalizio familiare per poter cominciare a lavorare con i Comuni e le scuole, ha finalmente trovato una sede a Iseo.

"Era da tempo che cercavo una collocazione nel mio paese natale - ha raccontato Consoli - Avevo chiesto la possibilità di aprire nei vicoli del centro dove ci sono parecchi negozi sfitti una sede per l’associazione. E finalmente il sogno si è avverato".

Il proprietario di uno dei locali sfitti da sette anni ha offerto lo spazio a Consoli e al sodalizio del "Teatro delle meraviglie" in comodato gratuito per un anno.

"E’ un piccolo sogno che si avvera: invece di tenere i burattini e gli oggetti del teatro delle meraviglie a casa, ora sono in mostra a Iseo - ha proseguito - I burattini sono fatti a mano: 40 sono intagliati nel legno di cirmolo dall’intagliatore Pietro Avanzini di Borno. Vestiti con abiti cuciti a mano e dipinti in famiglia. Quattro invece sono realizzati modellando la pasta di legno, con alcuni personaggi originali. Inoltre ho tre teatrini di varie misure, che porto anche nelle scuole".

Per diventare soci sostenitori del sodalizio basta una piccola quota (5 euro), che permettono poi di partecipare poi alle diverse iniziative. Invece per entrare e chiedere informazioni l’accesso è libero. La sede è aperta il martedì e il venerdì mattina, il sabato pomeriggio e la domenica mattina. "L’obiettivo è organizzare alcune attività per i bambini in sede, su prenotazione - ha spiegato Consoli - Piano piano svilupperemo alcune piccole iniziative".

Ma come è nata la passione per i burattini di "Charlie"?

"La passione per i burattini è nata quando ero piccolo, perché la “mitica” Santa Lucia mi portò in regalo un piccolo teatrino di cartone con i personaggi della commedia dell’arte: i miei genitori avevano visto che quando i burattinai venivano a Iseo chiedevo sempre di andarli a vedere - ha raccontato  - Con quello organizzavo dei piccoli spettacolini fuori dalla porta di casa in piazza Mazzini. Mi è sempre piaciuto il teatro, ho recitato per anni a livello amatoriale con una piccola compagnia di Iseo, “La Ginestra”. Mi sono sempre piaciuti i burattini: a fine anni Settanta ho conosciuto un intagliatore di Borno e per caso gli ho chiesto se fosse stato capace di intagliare delle teste di burattino. Io e Bruno Poieri, collezionista a livello europeo di burattini a marionette, abbiamo cominciato da lì. Poi ho impiegato un bel po’ di anni a diventare burattinaio, fino a che con le mie due figlie Elena e Ilaria ho iniziato a organizzare degli spettacolini per i compleanni. Da lì è cominciata l’avventura del “Teatro delle meraviglie” insieme a Loretta, mia moglie".

Nel repertorio di Consoli ci sono alcune fiabe classiche, da Cappuccetto rosso a Hansel e Gretel, fino a I vestiti nuovi del re e al Piccolo principe in versione ridotta.

"I primi spettacoli erano per i bambini - ha concluso - Poi ho cominciato a modificare i canovacci delle storie classiche, inventandone anche secondo gli schemi della fiaba e del racconto, con i personaggi che si andavano accumulando: storie quindi per anziani e adulti, con linguaggi diversi, dall’italiano, alle storie in dialetto o in quell’italiano maccheronico comprensibile dall’adulto".
Grazie alla sede di via Pieve, grandi e piccoli che volessero avvicinarsi al mondo del teatro di figura e scoprirne i segreti possono farlo. Si alzi il sipario, i burattini di "Charlie" Consoli sono pronti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie