Tempo libero
iseo

Giardinieri per un giorno in Rsa con l’ortoterapia

Un gruppo di anziani ospiti del Cacciamatta ha dedicato una mattinata alla messa a dimora di piantine, di altre essenze aromatiche e primule

Giardinieri per un giorno in Rsa con l’ortoterapia
Tempo libero Sebino e Franciacorta, 01 Aprile 2022 ore 20:59

Il progetto ideato dallo staff di animazione ha l’obiettivo di stimolare la socializzazione, la manualità e i sensi dei nonni.

Giardinieri per un giorno in Rsa con l’ortoterapia

Un progetto dedicato alla primavera, stagione della rinascita, per far risplendere l’ingresso della Casa di riposo di Iseo in vista della riapertura alle visite dei parenti. Ma anche un progetto per far letteralmente respirare l’aria della nuova stagione ai nonni ospiti della Rsa Cacciamatta, che per un giorno hanno vestito i panni dei giardinieri, grazie all’iniziativa ideata dallo staff di animazione della struttura.

Rosmarino, salvia, timo, lavanda e primule. Sono queste le piantine messe a dimora dai nonni con l’aiuto dello staff della Rsa. C’era chi si occupava di preparare le buche nei vasi, chi di riempirli con il terriccio, chi di innaffiare le piantine, accarezzate con cura dalle mani esperte di chi, in vita, ha sempre lavorato per la famiglia.

"Sono tanti gli obiettivi che ci siamo prefissati: uno è la socializzazione, perché tra di loro collaborano - ha spiegato Maria Teresa Omodei, responsabile dello staff di animazione della Rsa Cacciamatta - Un altro è la manualità. Abbiamo scelto ospiti con una buona manualità. Inoltre quando un ospite entra in struttura noi raccogliamo tante informazioni dai parenti e questo gruppo, come il prossimo che parteciperà al progetto, a casa aveva l’orto o si occupava del giardino e delle piantine. Un altro obiettivo è quindi rievocare quei ricordi".

WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.13
Foto 1 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.15(1)
Foto 2 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.15(2)
Foto 3 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.16(2)
Foto 4 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.16
Foto 5 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.17(1)
Foto 6 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.18
Foto 7 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.19(1)
Foto 8 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.19
Foto 9 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.20(2)
Foto 10 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.21(1)
Foto 11 di 12
WhatsApp Image 2022-03-25 at 12.48.21(2)
Foto 12 di 12

Altra finalità del progetto è stimolare i sensi degli anziani: la vista attraverso i colori, l’olfatto attraverso i profumi delle piante aromatiche, il tatto con le foglie delle essenze e la terra. L’ortoterapia infatti è un metodo riabilitativo utile in parecchi casi, in particolare per gli anziani, i disabili e i malati di Alzheimer, poiché impegnarsi nella gestione di un orto migliora le condizioni fisiche e psicologiche, regalando benefici grazie al contatto diretto con la natura. Infine, un altro scopo del progetto è migliorare l’autostima degli ospiti, che attraverso il lavoro manuale possono sentirsi utili e perseguire un obiettivo comune al gruppo di giardinaggio.

La Rsa si è occupata di acquistare le aiuole rialzate e i vasi, sementi, terriccio, piantine e tutti gli utensili necessari alla piantumazione, che i nonni hanno eseguito col sorriso e al ritmo di musiche popolari legate alla loro infanzia.

"E’ stata veramente una bella mattinata - ha concluso la Omodei - In tanti volevano fare giardinaggio e ripeteremo sicuramente questa esperienza. Ce l’avevamo in cantiere da un po’, ma a causa del Covid siamo stati rallentati nei diversi progetti".

Seguici sui nostri canali
Necrologie