Cultura

Festa delle Luci A2A: installazione di Pistoletto a Montisola

A2A illumina Brescia e Bergamo Capitali della Cultura. A Montisola un'installazione di Michelangelo Pistoletto. L'arte contemporanea torna protagonista sul Sebino.

Festa delle Luci A2A: installazione di Pistoletto a Montisola
Cultura Sebino e Franciacorta, 29 Novembre 2022 ore 21:48

La luce sarà la protagonista della Festa delle luci, organizzata nell’ambito delle manifestazioni in calendario per Bergamo e Brescia Capitale italiana della Cultura 2023. Brescia (10-19 febbraio) e Bergamo (17 -26 febbraio) diventeranno vere e proprie gallerie d’arte a cielo aperto grazie alle opere di importanti artisti internazionali, tra i quali Kumari Burman, Marco Lodola, Federica Marangoni e Ivan Navarro, che accompagneranno i visitatori alla scoperta dei tesori storici delle due città. In primavera sarà la volta di Michelangelo Pistoletto, con l'installazione "Terzo paradiso dell'energia".

Festa delle Luci A2A: installazione di Pistoletto a Montisola

Il programma sarà arricchito da performance live di musica, teatro e danza. La direzione artistica è affidata al light artist di fama internazionale Angelo Bonello, fondatore dello studio Kitomb. L’iniziativa, patrocinata dai Comuni di Brescia e Bergamo, punta a coinvolgere istituzioni e cittadini sui temi dell’uso consapevole dell’energia, la riduzione degli sprechi e la sostenibilità.

L’energia utilizzata sarà prodotta da fonti rinnovabili, le installazioni saranno progettate secondo criteri di efficienza energetica e sui pannelli informativi delle opere ci saranno dei consigli pratici per ottimizzare i consumi.

L’esperienza di “Light is Life” proseguiràpoi in primavera: Montisola, che fa da cerniera insieme al lago d’Iseo tra ledue province, sarà protagonista di una nuova installazione artistica. Pistolettosta progettando un’opera capace di coinvolgere attivamente le comunità sebine,oltre che i fruitori, partendo dai concetti e dai valori di “rete” e di “connessione”,compresa quella tra uomo e natura, ed esaltando la figura dell’uomo comecreatore di energia. L’installazione chiamerà infatti “Terzo paradiso dell’energia”:con un richiamo alla famosissima opera che simboleggia l’infinito a tre cerchi,già allestita dall’artista anche nel parco del Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie