Cronaca
Pontevico-Robecco

Stazione ferroviaria devastata presi i colpevoli

Sette gli autori dello scempio identificati dalla Locale, tutti minorenni: "Era un gioco tra amici"

Stazione ferroviaria devastata presi i colpevoli
Cronaca Bassa, 26 Gennaio 2022 ore 14:40

I fatti sono accaduti il 14 gennaio, il giorno dopo due giovani fermati. Nei successivi altri cinque individuati.

Stazione ferroviaria devastata presi i colpevoli

Per la maggior parte di loro "era un semplice gioco tra amici". Il loro passatempo era devastare gli ambienti della stazione ferroviaria Robecco-Pontevico, sulla linea Brescia-Cremona. Sono sette gli autori dello scempio andato in scena il 14 gennaio scorso. Tutti minorenni, di età compresa tra i 16 e i 17 anni.

L'ennesimo atto vandalico in questo luogo, punto cruciale per studenti e lavoratori pendolari diretti nei capoluoghi di provincia. A questo giro, questi giovani, hanno deciso di devastare gli ambienti della stazione, in particolare la sala d'attesa, con l'ausilio di sassi prelevati direttamente dai binari.

I fatti

A notare quanto accaduto, il giorno successivo (15 gennaio), è stato proprio il Comandante della Polizia Locale dell'Unione Pontevico-Robecco-Alfianello Luca Leone che, durante un sopralluogo sul posto, ha notato due ragazzi all’interno della sala d'attesa rincarare la dose di danneggiamento alle strutture già avviate il giorno prima;
i due sono poi saliti in tutta fretta a bordo del treno diretto a Cremona. Il Comandante ha così chiesto immediato supporto al nucleo di Pronto intervento della Polizia Locale di Cremona e i due giovani sono stati così identificati non appena scesi dal treno giunto a destinazione.
Dopo un'attenta ricostruzione dei fatti e tramite il sistema di videosorveglianza comunale, sono stati successivamente identificati anche gli altri cinque ragazzi che il giorno precedente avevano collaborato, con i due fermati, a prendere a sassate la struttura adibita a servizio pubblico.
Il lavoro congiunto della Polizia Locale dell'Unione Lombarda Pontevico, con i colleghi di Cremona, ha così portato nei giorni scorsi all'identificazione di tutti i responsabili degli atti vandalici avvenuti nella stazione ferroviaria di Robecco-Pontevico e ha avviato la denuncia alla Procura della Repubblica.

"Era un semplice gioco tra amici"

C'è stato qualcuno, tra i sette adolescenti tutti residenti a Cremona, che si è giustificato dicendo che aveva semplicemente preso parte a un gioco tra amici.
L'identificazione dei colpevoli è stata frutto di una sinergia tra agenti della Locale.
«L'intervento è stato portato a termine anche grazie al supporto della Polizia Locale di Cremona – ha sottolineato il Comandante Leone – che ha saputo muoversi bene sul territorio cittadino per identificare tutti i soggetti coinvolti».
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie