Bagnolo Mella

Rubano gli alcolici dal supermercato e non risparmiano pugni, spinte e testate ai dipendenti

I due malviventi rispettivamente di 33 e 32 anni, una volta superata la barriera antitaccheggio, sarebbero stati bloccati da un addetto alla vigilanza e da due dipendenti del supermercato stesso

Rubano gli alcolici dal supermercato e non risparmiano pugni, spinte e testate ai dipendenti
Pubblicato:
Aggiornato:

Rubano gli alcolici dal supermercato e non risparmiano, pugni, spinte e testate ai dipendenti.

In tarda mattinata

Un furto che si è tradotto una una concitata rapina con tanto di aggressioni ai dipendenti del supermercato: è successo nella tarda mattinata di ieri (mercoledì 26 giugno 2024) a Bagnolo Mella, all'interno del supermercato Italmark di Viale della Stazione. Erano circa le 11.30 quando due cittadini stranieri dopo aver prelevato alcune bottiglie di alcool dagli scaffali del reparto liquori, convinti di averla ormai fatta franca, si sono diretti verso l'uscita attraversando le casse senza pagare.

I due malviventi rispettivamente di 33 e 32 anni, una volta superata la barriera antitaccheggio, sarebbero stati bloccati da un addetto alla vigilanza e da due dipendenti del supermercato stesso. Tanto è bastato per far scattare l'aggressione: in particolare il 33enne avrebbe sferrato pugni, spinte e testate al volto dei dipendenti riuscendo così a guadagnare l'uscita dall'esercizio commerciale e tentare così la fuga.

I malviventi rubano gli alcolici e aggrediscono i dipendenti del supermercato

I fuggitivi sono stati fermati dai militari della Stazione Carabinieri di Bagnolo Mella e della Stazione Carabinieri di Manerbio: per il 33enne è scattato l'arresto, su di lui pende l'accusa di rapina impropria, dovrà restituire l'intera refurtiva al legittimo proprietario. Il 32enne è stato invece denunciato in stato di libertà per il reato di tentato furto aggravato.

Si sono aperte le porte del carcere

Questa mattina (giovedì 27 giugno 2024) l’arrestato, all’esito di udienza di convalida, è stato tradotto in carcere. La responsabilità penale dei due uomini sarà comunque accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile.

In evidenza un'immagine d'archivio.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali