Cronaca
Il caso

Omicidio di Temù, arriva l'ok alla perizia psichiatrica dei tre accusati

In attesa del processo in calendario il prossimo 27 ottobre.

Omicidio di Temù, arriva l'ok alla perizia psichiatrica dei tre accusati
Cronaca Valli, 13 Settembre 2022 ore 08:56

Consulenza psichiatrica per i tre accusati dell'omicidio di Temù.

In attesa del processo

Il tutto a poco più di un mese dall'inizio del processo in calendario il prossimo 27 ottobre davanti alla Corte d'Assise, il tutto (sempre in termini di tempistiche) a poco meno di un anno dal loro arresto avvenuto il 24 settembre 2021.

Finalità

La richiesta è stata avanzata proprio da loro, richiesta che ha ottenuto il parere favorevole da parte del presidente della prima sezione penale Roberto Spanò: l'obiettivo è ottenere un quadro generale della personalità dei tre e comprendere se Mirto Milani e le sorelle Paola e Silvia Zani fossero di fatto capaci di intendere e volere al momento dell'omicidio dell'ex vigilessa di Temù, madre delle due ragazze.

La confessione pochi mesi fa

La confessione da parte dei tre risale allo scorso mese di maggio: il primo a confessare fu Milani. A ruota anche le sorelle Paola e Silvia Zani rispettivamente la figlia maggiore e minore di Laura Ziliani (la vittima era infatti madre di tre figlie, la seconda figlia non è però coinvolta nella terribile vicenda) confessarono. In merito alle motivazioni sembra chiaro che siano legate a questioni di natura economica: i tre ambivano ad entrare in possesso dell'importante patrimonio di cui disponeva la madre in possesso di immobili e terreni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie