Cronaca
Palazzolo sull'Oglio

Morto nella Roggia: il pm blocca i funerali e dispone l'autopsia

Accolta la richiesta presentata dall'avvocato della famiglia Caari, che non crede alla morte accidentale.

Morto nella Roggia: il pm blocca i funerali e dispone l'autopsia
Cronaca Sebino e Franciacorta, 13 Gennaio 2022 ore 12:19

Il pm della Procura di Brescia, Roberta Panico, ha preso questa decisione oggi (giovedì 13 gennaio) dopo aver parlato con l'avvocato della famiglia Caari, Daniele Umberto Tropea.

Morto nella Roggia: il pm blocca i funerali e dispone l'autopsia

I famigliari di Fabio Caari, il nomade classe 1973 trovato morto nella Roggia Fusia lunedì mattina, non hanno mai creduto alla morte accidentale, come invece sostenuto dagli inquirenti, dopo aver svolto le indagini e dopo aver sentito alcune persone. Per questo motivo ieri (mercoledì 12 gennaio) si sono rivolti all'avvocato Tropea per chiedere che venga fatta l'autopsia. In un primo momento infatti, visto che sul corpo non erano stati trovati segni di violenza, il pm aveva dato il nulla osta per il rilascio della salma alla famiglia. Oggi il legale, oltre a presentare l'istanza, ha incontrato il sostituto procuratore. La Panico ha annullato i funerali, in programma oggi alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe, e ha disposto l'autopsia sul cadavere di Fabio. Per la compagna Marianna e il figlio 26enne Beniamino, che prima di Natale era stato vittima di un'aggressione a mano armata, il 48enne non sarebbe morto accidentalmente.

Necrologie