Cronaca
Fiamme Gialle

Lago d'Iseo: sequestrati oltre 50 chilogrammi di sostanza stupefacente e oltre mille piante di marijuana

L’operazione di servizio si inserisce nel più ampio dispositivo di controllo del territorio operato dalla Guardia di Finanza a tutela della legalità e della sicurezza dei cittadini.

Cronaca Sebino e Franciacorta, 07 Ottobre 2022 ore 07:54

Sequestrati oltre 50 chilogrammi di sostanza stupefacente ed un'area agricola sul lago d'Iseo con oltre mille piante di marijuana.

La zona individuata

A seguito di una perlustrazione aerea operata da un elicottero del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Como, finalizzata al controllo del territorio a contrasto dei traffici illeciti, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brescia ha individuato un’estesa piantagione di circa 2.500 mq, adibita apparentemente alla legale coltivazione a cielo aperto di semi di canapa sativa light, insistente su un terreno agricolo ubicato nel comune di Monte Isola e di difficile accesso perché interamente circondato dalle acque del Lago d’Iseo.

Il sequestro

Tuttavia, gli accertamenti effettuati mediante specifici esami di laboratorio hanno rivelato che le infiorescenze di marijuana contenevano una elevata percentuale di THC (delta - 9 - tetraidrocannabinolo), ad alto effetto stupefacente e psicotropo. Pertanto, le Fiamme Gialle bresciane hanno sottoposto a sequestro la piantagione (di circa 1.000 piante di canapa indiana, dell’altezza media di due metri), gestita da un’azienda agricola locale, nonché, a seguito di alcune perquisizioni, oltre 52 kg di cannabis già essiccata e pronta per la vendita e  5.000,00 euro in contanti, presumibile provento della cessione dello stupefacente.

L'arresto

Sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria due presunti responsabili accusati del reato di “Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope”, uno di loro è stato arrestato, misura poi convertita, a seguito della convalida, in obbligo di dimora.

In attesa del giudizio definitivo

L’operazione di servizio si inserisce nel più ampio dispositivo di controllo del territorio operato dalla Guardia di Finanza a tutela della legalità e della sicurezza dei cittadini e, in particolare, a prevenzione e contrasto dei traffici illeciti connotati da maggiore pericolosità sociale, tra cui quello delle sostanze stupefacenti. I provvedimenti adottati nei confronti dei soggetti coinvolti sono stati assunti sulla scorta degli elementi probatori acquisiti in fase di indagine preliminare, pertanto, in attesa di giudizio definitivo, sussiste la loro presunzione di innocenza.

Seguici sui nostri canali
Necrologie