Controlli fiscali “pilotati”: imprenditore condannato e 7 rinviati a giudizio

Una pena di cinque anni per il castrezzatese Mauro Sala.

Controlli fiscali “pilotati”: imprenditore condannato e 7 rinviati a giudizio
Bassa, 16 Gennaio 2020 ore 16:31

Controlli fiscali “pilotati”: imprenditore condannato e 7 rinviati a giudizio. Una pena di cinque anni per il castrezzatese Mauro Sala.

Controlli fiscali “pilotati” – imprenditore condannato

Continua la vicenda giudiziaria legata ai controlli fiscali “pilotati”. Dopo il patteggiamento del tenente della Guardia di Finanza Antonio Romano e della titolare dello studio di consulenza di Castrezzato Natalina Noli che hanno “concordato” rispettivamente una pena a 4 anni e 4 mesi e 3 anni e 4 mesi, oggi è toccato all’imprenditore castrezzatese Mauro Sala. Per lui sono 5 gli anni inflitti per corruzione.

LEGGI ANCHE: Controlli fiscali pilotati: il pm chiede il processo per finanzieri e professionisti

7 rinviati a giudizio

Sette persone sono invece state rinviate a giudizio. Prosciolto da tutti i capi di imputazione Adriano Casali, marito di Natalina Noli, la titolare dello studio di consulenza di Castrezzato finito al centro dell’inchiesta che aveva portato all’arresto, a vario titolo di corruzione, favoreggiamento e accesso abusivo a sistemi riservati, di militari della Guardia di Finanza, di professionisti e avvocati della Bassa, della Franciacorta e di Brescia. Si tornerà in aula a marzo.

Una messa alla prova

Nell’inchiesta era stato coinvolto anche l’ex comandante della Polizia Locale di Castrezzato, Matteo Olivari (ora a Roncadelle): il suo avvocato ha chiesto la messa alla prova e la decisione verrà presa in occasione di un’altra udienza.

L’articolo completo in edicola a partire da domani, venerdì 17 gennaio, sul nuovo numero di ChiariWeek.

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia