Menu
Cerca

Controlli fiscali pilotati: il pm chiede il processo per finanzieri e professionisti

Sono dieci le persone imputate: il gup ha rinviato l'udienza al 12 dicembre.

Controlli fiscali pilotati: il pm chiede il processo per finanzieri e professionisti
Cronaca Bassa, 18 Novembre 2019 ore 15:45

Il sostituto procuratore ha chiesto il rinvio a giudizio per le dieci persone (erano 13 in tutto) finite nell’inchiesta che ha scosso il mondo edile della zona, vigili e finanzieri della Compagnia di Chiari.

Controlli fiscali pilotati: il pm chiede il processo

Oggi, davanti al gup del Tribunale di Brescia, Carlo Bianchetti, il sostituto procuratore Roberta Panico ha chiesto il rinvio a giudizio per le 10 persone finite nell’inchiesta dei controlli fiscali pilotati, che devono rispondere a vario titolo di favoreggiamento, corruzione e accesso a dati non autorizzati. L’udienza preliminare è stata particolarmente lunga e il giudice ha rinviato la seduta al 12 dicembre per le repliche del pm e la sua decisione. Una delle indagate ha chiesto il rito abbreviato, come già concesso a un imprenditore, mentre l’ex comandante della Polizia Locale, Matteo Olivari, ha chiesto la messa alla prova.   Il tenente della Guardia di Finanza Antonio Romano e la titolare dello studio di consulenza di Castrezzato Natalina Noli hanno patteggiato rispettivamente una pena a 4 anni e 4 mesi e 3 anni e 4 mesi.

Approfondimento sul numero di ChiariWeek in edicola venerdì 22 novembre.

TORNA ALL’HOMEPAGE

 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli