Coronavirus

Castrezzato in zona rossa: il punto della situazione

A ieri, sabato, sono stati contati 232 attualmente positivi (+9 rispetto al giorno precedente) e ci sono 62 persone in quarantena.

Castrezzato in zona rossa: il punto della situazione
Cronaca Bassa, 21 Febbraio 2021 ore 09:41

A fare chiarezza è stato nuovamente il sindaco Giovanni Aldi. A ieri, sabato, sono stati contati 232 attualmente positivi (+9 rispetto al giorno precedente) e ci sono 62 persone in quarantena. Resta alta l'allerta in tutto il Bresciano dove i contagi non diminuiscono.

Castrezzato in zona rossa

Castrezzato resta in zona rossa, almeno ancora per qualche giorno, è quello che ha stabilito nella scorsa settimana il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Nello stesso giorno, martedì, il sindaco Giovanni Aldi aveva già firmato una ordinanza più restrittiva per far diminuire i contagi e (già da qualche giorno) era stata prolungata la chiusura delle scuole e dei parchi per ulteriori 15 giorni.

Fatto sta che anche se a molti il provvedimento è sembrato eccessivo (ci sono stati tanto di elicotteri), questo è ancora effettivo. Certo è che forse la decisione è stata un po' tardiva.

CASTREZZATO IN ZONA ROSSA: ECCO COSA SI PUO' FARE  COSA NO

Il punto della situazione

A fare il punto della situazione è stato, ieri sera, il primo cittadino Giovanni Aldi.

"Siamo arrivati a 232 attualmente positivi (+9 rispetto al giorno precedente) e ci sono 62 persone in quarantena. Questa sera abbiamo anche il dato degli ultra ottantenni che non si sono ancora iscritti sul portale della regione per il vaccino, li dovremo chiamare per capire qual'è la loro volontà", ha spiegato Aldi.

Non manca dunque l'attezione e si spera che con tutte le dovute accortenze e il rispetto delle regole, ma soprattutto la campagna vaccinale, si possa presto uscire dalla situazione.

Per conoscere le sorti del Comune (secondo la Regione) bisognerà invece ancora attendere qualche giorno.

Apprensione negli altri Comuni

Intanto, il numero di contagi nella provincia di Brescia continua a crescere. Altro che zona gialla, le cose non vanno bene come dovrebbero. Diversi sono i Comuni della nostra provincia che vivono ore di apprensione e sono sotto stretta sorveglianza. Ci saranno cambiamenti nei prossimi giorni?

UN ANNO DI COVID: TUTTO COMINCIO' IL 21 FEBBRAIO

 

Necrologie