Cronaca
Cologne

Cantiere fermo alle medie: è "divorzio" con la ditta

L’Amministrazione ha reciso il contratto d’appalto con la I.M.E. srl che si stava occupando dei lavori di adeguamento e ampliamento del plesso.

Cantiere fermo alle medie: è "divorzio" con la ditta
Cronaca Sebino e Franciacorta, 10 Settembre 2022 ore 09:51

Il termine per la scuola di Cologne era previsto per la primavera: un ritardo dovuto a "grave inadempienza". che si è sommata al caro materiale e all’inflazione del settore edile.

Cantiere fermo alle medie: è "divorzio" con la ditta

La conclusione del lavori era prevista per il 3 marzo. Ma a giugno i cantieri alla scuola media, dove sono in corso le operazioni di adeguamento sismico e antincendio, nonché l’ampliamento del plesso, erano ben lungi dall’arrivare a una conclusione. Complice la pandemia, certo, anche l’inflazione e il caro materiali (che ha già bloccato altri cantieri), tutti sono d’accordo; ma anche «la grave inadempienza» della ditta incaricata che ha spinto l’Amministrazione a recidere il contratto con la I.M.E. srl e ad affidarsi a un’altra realtà per concludere quanto iniziato nel 2020.

Il progetto

Il progetto di riqualificazione della scuola media, finanziato in buona parte grazie al contributo di Regione Lombardia per l’edilizia scolastica ottenuto ancora nel 2019, prevedeva l’adeguamento sismico delle palestre e il rifacimento degli spogliatoi, i lavori per l’adeguamento igienico sanitario e antincendio e l’ampliamento della scuola, il rifacimento dei tre blocchi bagni della scuola, la sistemazione delle coperture, l’adeguamento degli impianti e la separazione dei locali adibiti alla banda, che avrà quindi una sede indipendente dalla scuola.

Lavori che erano stati affidati alla I.M.E. srl nel dicembre 2020 per 1.151.024 euro, ma il cantiere «nel corso del 2022 ha palesato una serie di problematiche, oltre alle tollerabili tensioni del settore edile dovute al rispetto del cronoprogramma», hanno commentato dall’Amministrazione del sindaco Carlo Chiari.

Il ritardo

Un ampio ritardo (il cantiere era fermo da mesi) che ha spinto a «tagliare i ponti» con la ditta affidataria e cercare un’altra strada. «Dopo aver dato corso alle necessarie procedure previste, tanto contrattualmente quanto legalmente, la risoluzione contrattuale è stata inevitabile - hanno continuato - Sarà intrapresa ogni azione per l’addebito degli eventuali maggiori costi e oneri, fermo il risarcimento di ogni altro danno patito».
Nel frattempo il cantiere non rimarrà bloccato, è stato affidato alla Costruire srl che nelle prossime settimane riprenderà i lavori di ristrutturazione che oggi vedono completate le opere a rustico e strutturali, mentre mancano impianti, pavimenti e serramenti. Per gli studenti, insomma, l’anno scolastico comincerà ancora nei moduli allestiti vicino al Palazzetto dello Sport. «Un sentito ringraziamento all'Istituto Comprensivo Montorfano e al dirigente Marco Cassiano che, sempre informato della situazione, ha garantito la sua preziosa collaborazione - hanno concluso dal Comune - Speriamo di rendergli quanto prima il plesso scolastico/sportivo sistemato e rimodernato»

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie