Attualità
Bassano Bresciano

Tutti i bambini posso giocare con il nuovo parco inclusivo

Il parco adiacente al campo sportivo è stato adeguato con giochi adatti a tutti, anche ai piccoli con disabilità motorie o difficoltà.

Tutti i bambini posso giocare con il nuovo parco inclusivo
Attualità Bassa, 11 Settembre 2021 ore 18:23

Grazie all'assegnazione di un bando regionale del valore di 42mila euro, a Bassano bresciano un sogno per tanti bambini è diventato realtà: questo pomeriggio, alla presenza dell'Amministrazione, delle associazioni e dei cittadini è stato inaugurati il nuovo parco inclusivo.

Un nuovo parco inclusivo

5 foto Sfoglia la gallery

Questa sera, nell'area verde adiacente al centro sportivo, è stato inaugurato il nuovo parco con un gioco inclusivo, adatto a bambini con diverse abilità. Presenti il sindaco Michele Sbaraini, che ha fortemente creduto in questo progetto, il consigliere regionale Claudia Carzeri, alla quale si deve l'idea di stanziare fondi regionali per finanziare parchi inclusivi,  il parroco don Renato Piovanelli e le rappresentanze di Abio, Avis e Aido. Il progetto era stato presentato un anno e quando finalmente è stato ottenuto il finanziamento sono potuti iniziare i lavori.

"Bambini ora il parco lo lasciamo a voi - ha dichiarato il sindaco - E' il regalo che i grandi vi fanno, ma bisogna trattarlo bene".

Non sono mancati i ringraziamenti da parte di Sbaraini a Abio, Avis, Aido, Anc, non ultimi i volenterosi Donatori del tempo libero che hanno curato il verde del parco tutto l'anno, proprio in questa occasione il loro presidente Oscar Viviani è stato omaggiato dal sindaco con una targa come ringraziamento per il loro insostituibile lavoro.

Un ringraziamento speciale

Una targa è stata poi consegnata a Oscar Viviani, presidente del gruppo Volenterosi donatori del tempo libero, che si occupano di mantenere il verde e e che durante tutto l'anno si sono presi cura del parco e del decoro del paese. Un grazie speciale, dunque, a chi ogni giorno si è speso per una comunità pià pulita, sicura e bella.

 

Necrologie