Attualità
Palazzolo sull'Oglio

Sostegno agli anziani e alle persone fragili: firmato l'accordo con i sindacati

Confermati i contributi economici per il riscaldamento e gli affitti.

Sostegno agli anziani e alle persone fragili: firmato l'accordo con i sindacati
Attualità Sebino e Franciacorta, 12 Aprile 2022 ore 16:03

Il lavoro dell'Amministrazione comunale di Palazzolo. Si tratta di un importante accordo siglato con i sindacati del territorio.

Sostegno agli anziani e alle persone fragili: firmato l'accordo con i sindacati

Un accordo tra Comune di Palazzolo e sigle sindacali a tutela della Terza Età e delle persone più fragili.
È quello che è stato firmato  in Municipio tra il sindaco Gabriele Zanni, Pierantonio Dotti (SPI–CGIL) ed Giovanni Mombelli (FNP–CISL) in rappresentanza delle loro organizzazioni sindacali; firmataria dell’accordo è anche la UILP–UIL. Con lo scopo di coordinare gli interventi assistenziali e di soccorso alle situazioni di maggior disagio sociale, le organizzazioni sindacali  promuovono da tempo la stipula di accordi con le Amministrazioni comunali, finalizzati a definire interventi specifici in favore della popolazione anziana: una  pratica che a Palazzolo viene portata avanti da ormai dieci anni, fin dal 2012. Una sfida che necessita di continui aggiustamenti e ricalibri a causa delle mutate condizioni generali. Solo negli ultimi anni, a fronte della pandemia e della grave crisi economica che ha pesato sulle famiglie, il quadro di analisi complessivo è cambiato per adattarsi ai bisogni di tutte le fasce di popolazione toccate dalle difficoltà. Ecco perché anche per il 2022 sono stati confermati gli impegni già assunti, ma adeguandoli per renderli ancora più calibrati alle nuove situazioni.

Rimborsi ed esenzioni

Nello specifico, resta confermato il rimborso delle spese sanitarie per i residenti di Palazzolo che sono esclusi dal diritto all’esenzione dei ticket sanitari secondo le disposizioni legislative attualmente vigenti, ma che rientrano nei parametri di reddito per usufruire del rimborso comunale. Si tratta di persone a cui verrà concesso un contributo pari al 90% della spesa sostenuta (se con ISEE fino a 11.800 euro annui), o pari al 50% della spesa sostenuta (se con ISEE da 11.800 fino a 13.900 euro annui) per le spese sanitarie certificate riferite a costi farmaceutici, di diagnostica strumentale e di laboratorio, e per visite specialistiche effettuate nelle strutture pubbliche o in quelle convenzionate. Sempre nello stesso accordo tra Comune e Sindacati ci conferma che anche per il 2022 l’addizionale comunale IRPEF è esentata per i contribuenti ultrasettantenni che nell’anno 2021 hanno avuto un reddito fiscale annuo imponibile non superiore a 15mila euro.

Buoni e contributi

Anche per il 2022 si conferma l’intervento relativo all’erogazione dei contributi economici straordinari per le spese di riscaldamento fino ad una quota massima di 516 euro per nucleo familiare. Questi contributi sono destinati a persone anziane (che abbiano compiuto 65 anni alla data dell’1 gennaio 2022) o a nuclei familiari al cui interno sia presente una persona anziana: l’Amministrazione comunale metterà a disposizione 35mila euro con questo scopo. Viene confermata anche l’assistenza economica per l’affitto, le spese sanitarie, il riscaldamento, l’integrazione rette e molto altro, nonché il Buono Anziani per sostenere la domiciliarità e ridurre il ricorso delle famiglie al ricovero dell’anziano in strutture sociosanitarie. Restano ovviamente confermati e supportati dal Comune il servizio di assistenza domiciliare per garantire alla persona anziana, con l’aiuto di personale formato e specializzato, la
permanenza al proprio domicilio o presso la propria famiglia; il servizio pasti a domicilio per persone che non sono in grado di provvedere autonomamente alla preparazione del pranzo, anche con il progetto Passa la Pasta per il recupero del cibo non scodellato dalle mense scolastiche; e il servizio di trasporto, con l’associazione di volontariato Cor Unum, per le persone (anziane e non) che necessitano di essere accompagnate in strutture ospedaliere.
A tutto ciò si affianca quanto fatto dall’Amministrazione Zanni con il nuovo Centro Diurno Integrato (C.D.I.) e con i due Centri Diurni Ricreativi gestiti dall’Associazione Pensionati in collaborazione con l’Amministrazione.

Le parole dell'assessore ai Servizi sociali

"Tra le misure più importanti ci sono certamente il contributo alle spese di riscaldamento, il sostegno agli affitti, il rimborso delle spese sanitarie e l’erogazione dei buoni sociali, con i quali abbiamo aiutato molti palazzolesi – ha commentato l’assessora ai Servizi Sociali Ombretta Pedercini, presente alla firma del documento –. Sono soddisfatta di avere concluso anche per quest’anno, ed in continuità con i precedenti, questo significativo accordo che ci permette di dare un valido supporto agli anziani ed alle persone più fragili".
Per maggiori informazioni si può consultare la pagina dedicata all’Area Servizi alla Persona sul sito del Comune , o contattare l’Ufficio Servizi Sociali (lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30; martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 16.45 alle ore 17.45, sempre previo appuntamento da concordare: 030 7405 545).

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie