Attualità
in memoria di

Premio Giulia Minola per la moda, la vincitrice è Barbara Medeiros

La cerimonia di consegna al Convitto Vescovile San Giorgio

Premio Giulia Minola per la moda, la vincitrice è Barbara Medeiros
Attualità Brescia, 11 Gennaio 2023 ore 16:26

Premio Giulia Minola per la moda, la vincitrice è Barbara Medeiros.

 La cerimonia di consegna

Si è svolta questa mattina (mercoledì 11 gennaio 2023) al Convitto Vescovile San Giorgio di Brescia la cerimonia di consegna del “Premio Giulia Minola per la moda” alla presenza della Presidente della Fondazione della Comunità Bresciana Alberta Marniga, del Rettore del Convitto Vescovile San Giorgio don Andrea Dotti, del Direttore Scientifico della commissione del premio, dott. Massimiliano Capella e della madre di Giulia, prof.ssa Nadia Zanacchi.

Alberta Marniga, Presidente Fondazione della Comunità Bresciana:

“L’attenzione nei confronti dei giovani e del loro percorso educativo è da sempre una priorità di Fondazione della Comunità Bresciana. Desidero esprimere un sentito ringraziamento alla Famiglia Minola per aver scelto di fare memoria di Giulia attraverso un riconoscimento e un sostegno concreto a favore degli studenti, che verrà proposto con cadenza annuale presso il Convitto Vescovile San Giorgio. Mi congratulo vivamente con Barbara Medeiros, diplomata del Fortuny e studente universitaria nel settore della moda vincitrice della prima edizione del Premio Giulia Minola per la moda che si è distinta per l’ottimo risultato raggiunto.”

Il premio Giulia Minola

La famiglia di Giulia Minola, in accordo con Fondazione della Comunità Bresciana e con l’Opera Diocesana Venerabile Alessandro Luzzago – Convitto Vescovile San Giorgio di Brescia, istituisce il “Premio Giulia Minola per la moda”, rivolto agli studenti di moda delle accademie e università bresciane.

Giulia, giovane studentessa, ha frequentato dapprima il Liceo Scientifico A. Calini di Brescia e successivamente il Politecnico di Milano, dove studiava Design della Moda per realizzare il suo sogno di disegnare e realizzare abbigliamento. Fin da piccola si è sempre industriata a disegnare e realizzare vestiti, con fantasia, gusto e creatività. Un’altra sua passione era viaggiare, conoscere luoghi, vivere posti nuovi o antichi. Visitava una capitale europea ogni estate, spinta dalla curiosità e dal desiderio di vedere cose di cui aveva sentito parlare. Arte e musica riempivano le sue giornate di viaggio. In lei vivevano tante idee, sorrette dal desiderio di voler fare qualcosa di diverso, dalla volontà di sperimentare continue novità.

Purtroppo i sogni di Giulia vengono tragicamente infranti il 24 luglio 2010, giorno in cui la ventunenne si recò a Duisburg, in Germania, per partecipare all’edizione annuale del festival di musica LoveParade, durante la quale Giulia ed altre 20 persone trovarono la morte, mentre i feriti furono oltre 500.

Finalità

Con lo scopo di tenere viva la memoria di Giulia fra i giovani che studiano il mondo della moda, viene istituito un premio annuale in denaro allo/alla studente/studentessa o gruppo di studenti che presenterà il proprio progetto. Il premio verrà assegnato all’elaborato giudicato migliore e che deve avere un’attinenza diretta con il mondo della moda (abiti, accessori, linee moda, restyling del brand, tecnologie legate al mondo della moda, ecc.). I progetti classificati ai primi tre posti riceveranno, inoltre, la possibilità di presentare la propria idea aziendale a imprenditori attraverso una rete messa in campo dai soggetti proponenti il presente concorso.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie