Attualità
Trasporto scolastico

Car Pooling Scolastico, il sindaco risponde alla mozione presentata dall'opposizione

La mozione è stata presentata da Stefano Quarena portavoce della richiesta sottoscritta da 213 mamme e papà per il ripristino dello scuolabus per le primarie di Casaglio, Ronco, Sale e Navezze.

Car Pooling Scolastico, il sindaco risponde alla mozione presentata dall'opposizione
Attualità Bassa, 04 Novembre 2022 ore 10:05

Il servizio di Car Pooling Scolastico attivo a Gussago da ormai tre anni per il trasporto scolastico è approdato in Consiglio comunale.

La mozione

L'occasione è stata servita da Stefano Quarena dell'opposizione di centro destra il quale ha presentato una mozione in quanto portavoce della richiesta sottoscritta da 213 mamme e papà per il ripristino dello scuolabus per le primarie di Casaglio, Ronco, Sale e Navezze. Ripristino che decreterebbe, di fatto, il venir meno del servizio di Car Pooling fortemente sostenuto dalla maggioranza.

Il primo cittadino Giovanni Coccoli ha così replicato al Gruppo Consiliare Stefano Quarena Sindaco:

 I motivi dietro la scelta

"Si segnala innanzitutto un’inesattezza, ovvero quella della “reintroduzione” dello Scuolabus nel plesso di Ronco, dove tale mezzo di trasporto scolastico però non c’è mai stato - ha precisato Coccoli -  Per quanto riguarda il plesso di Navezze invece, si sottolinea che lo Scuolabus non è mai stato tolto. La scelta del Car Pooling è stata fatta nel 2019, a seguito di un’attenta analisi sia a livello economico sia a livello ambientale, dove i benefici dell’introduzione del Car Pooling, erano nettamente superiori rispetto ad una scelta come quella dello Scuolabus. A tal proposito, proprio nell’anno scolastico 2019/2020 è stato deciso di intraprendere questo nuovo percorso, oltre al già esistente Piedibus, con le due scuole di Sale e Casaglio".

I numeri

"I dati economici riportano che nell’anno 2018/2019 (ultimo anno dove lo Scuolabus era attivo nei plessi di Sale e Casaglio), l’Amministrazione Comunale spendesse per il trasporto scolastico con Scuolabus € 189.000,00, incassando € 55.650 dalle iscrizioni delle famiglie dei 210 bambini/ragazzi iscritti al servizio di trasporto scolastico - ha continuato il sindaco - Un dato quello dei 210 bambini/ragazzi, che va rapportato ad una popolazione scolastica di 1732 soggetti, si parla quindi di una percentuale che si aggira attorno al 10%-12%. In quello stesso anno, su un pullman con capienza 55 posti , solo 34 venivano occupati dai ragazzi frequentanti la scuola di Sale: dato anche questo che va rapportato al totale di 278 iscritti della stessa scuola, mentre sul totale di 346 iscritti alla scuola di Casaglio, solo 24 posti su 55 della capienza totale del pullman venivano occupati.  I numeri dei ragazzi che usufruivano del servizio Scuolabus, rapportati al numero totale degli iscritti, diede il primo elemento concreto per ragionare su una valida alternativa Il servizio di Car Pooling è stato penalizzato negli anni della pandemia, ma ha sempre visto un numero di “equipaggi” considerevole: Nell’anno 2019/2020 n.18 equipaggi con 48 bambini Nell’anno 2020/2021 dato invariato rispetto al precedente Nell’anno 2021/2022 n.25 equipaggi con 67 bambini Nell’anno 2022/2023 n.28 equipaggi con 73 bambini Un trend in crescita che dimostra come il Car Pooling, già ampiamente sperimentato e utilizzato in altri comuni, sia un sistema che funziona, con una base una solida e una struttura gestita in parallelo dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con una Società specializzata in questo tipo di servizi".

Il servizio di Bicibus

 

"A sostegno di una visione sempre più Green, è stato introdotto per la Scuola Primaria di Secondo Grado nell’anno scolastico 2021/2022 anche il Bicibus: una valida alternativa sostenibile per raggiungere la propria scuola che attualmente conta 15 iscritti che da Ronco raggiungono la Scuola in bici tramite percorsi ciclabili e ciclagili. Quest’anno, dove lo Scuolabus è ancora attivo in alcuni plessi, si conta una spesa riconducibile al trasporto scolastico pari a € 90.739, a fronte di un incasso di € 26.500 proveniente dalle iscrizioni. Il numero totale di soggetti che usufruiscono del servizio Scuolabus nelle scuole in cui tale opzione è ancora attiva, è di 110 su un totale della popolazione scolastica di 1713, così ripartiti: 81 iscritti alla Scuola Primaria di Secondo Grado A.Venturelli 16 iscritti alla Scuola Primaria di Primo grado G.Rodari di Navezze 13 iscritti su tutti i plessi alle Scuole dell’Infanzia".

Scelta riconfermata

"Non è altresì possibile gravare ulteriormente sulle famiglie chiedendo un contributo per il mantenimento del servizio Scuolabus, poiché vorrebbe dire incidere per € 824,00 a famiglia ogni anno, ipotesi che la maggioranza esclude in modo fermo vista la già delicata situazione mondiale attuale a livello economico ed energetico. La scelta fatta anni fa, sarà non solo mantenuta ma implementata: le famiglie stanno entrando nell’ottica di comprendere i benefici di un sistema che funziona come quello del Car Pooling.  Questo servizio ha un costo annuo per il Comune di Gussago di € 17.500,00 euro, importo ben al di sotto delle spese di trasporto pubblico scolastico investite fino ad ora. La scelta dell’Amministrazione Comunale è quella di una mobilità scolastica sostenibile, con uno sguardo al futuro che deve partire da oggi, da tutti noi".

Seguici sui nostri canali
Necrologie