Attualità
Nuova vita

Ala Nord di Palazzo Vantini, approvato il progetto di riqualificazione

L’intento dell’Amministrazione è dedicare alcuni spazi alla figura di Gabriele Rosa, esponente del Risorgimento originario proprio di Iseo.

Ala Nord di Palazzo Vantini, approvato il progetto di riqualificazione
Attualità Sebino e Franciacorta, 04 Febbraio 2022 ore 08:37

Nuova vita per l’ala Nord di Palazzo Vantini, che ospiterà anche un museo dedicato alla memoria di Gabriele Rosa.

Il progetto

É stato approvato nei giorni scorsi dalla Giunta del sindaco Marco Ghitti il progetto definitivo di risanamento conservativo, adeguamento strutturale e tecnologico e di efficientamento energetico dell’ala Nord del palazzo comunale. L’opera, inoltre, è stata candidata al bando Piano Lombardia per l’assegnazione di contributi per la valorizzazione del patrimonio pubblico a fini culturali. L’intervento prevede un costo complessivo 2,1 milioni di euro.

 

"L’intento di riqualificare e adeguare i corpi di fabbrica facenti parte dell’ala Nord del palazzo comunale rappresenta un’occasione per valorizzare gli spazi interni sotto il profilo culturale, per permettere la fruizione del complesso anche da parte del turismo locale e della cittadinanza - ha spiegato il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Cristian Quetti - Con l'approvazione del piano triennale delle opere abbiamo identificato degli interventi nell'intento di chiedere dei finanziamenti. L’ala Nord del Comune è un progetto impegnativo dal punto di vista economico e per questo motivo stiamo cercando di reperire risorse finanziarie extra".

Le finalità

L’intento dell’Amministrazione è dedicare alcuni spazi alla figura di Gabriele Rosa, esponente del Risorgimento originario proprio di Iseo, nell’ottica di offrire di un ulteriore punto attrattivo per il turismo locale e valorizzare la memoria storica legata al periodo delle guerre di indipendenza e dell’Unità d’Italia. L’idea di inserire all’interno di Palazzo Vantini un polo museale dedicato al patriota e scrittore risorgimentale è supportata anche dalla prossimità della casa natia di Gabriele Rosa.

In particolare

Nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione di un museo bibliografico da insediare in corrispondenza del terzo piano e di uno spazio allestitivo introduttivo alle tematiche museali organizzato sui diversi piani del nuovo nodo distributivo, appositamente progettato per collegare il Comune con l’ala Nord adiacente. Ma non solo. La presenza del museo, infatti, verrà promossa e valorizzata grazie all’inserimento di un Infopoint al piano terra, affacciato sul portico e visibile direttamente da Piazza Garibaldi.

"L’inserimento di un polo museale locale permetterebbe la rifunzionalizzazione dell’intera ala Nord, effettuando opere di adeguamento e riqualificazione che coinvolgerebbero non solo i locali attualmente già utilizzati dal Comune di Iseo (piano terra e primo piano), ma anche quelli in disuso siti ai piani secondo e terzo - si legge nella relazione tecnico illustrativa del progetto definitivo - Dunque, a partire dall’inserimento di una funzione culturale si potrà procedere di pari passo al recupero dell’intero edificio, permettendo al tempo stesso di potenziare ed espandere le funzioni legate alle attività del Comune".

Recupero a 360 gradi

Il progetto è orientato non solo alla rifunzionalizzazione dell’intero edificio e a un suo parziale utilizzo per fini culturali, ma anche al suo adeguamento strutturale, sismico, energetico e impiantistico, al fine di costituire un intervento globale di recupero volto a potenziare lo svolgimento delle attività comunali quotidiane e al tempo stesso esercitare una funzione attrattiva nei confronti del turismo locale. In quest’ottica, si prevede di rimuovere tutte le tramezze interne e i pavimenti per riorganizzare gli spazi in maniera maggiormente proficua, anche in vista delle nuove funzioni da insediare, e di effettuare interventi di consolidamento statico. Nel contempo si prevede di dotare l’edificio di un isolamento termico sia a parete che a pavimento, in modo da migliorarne le prestazioni energetiche tramite cappotto interno ed esterno (dove la struttura lo prevede).

 

"L’accesso all’edificio avverrà tramite il portone principale di ingresso, che verrà recuperato, allestendo una rampa per permettere il raggiungimento della quota di calpestio anche da parte di utenti con ridotta capacità motoria - si legge ancora nella relazione - Verrà altresì mantenuto l’accesso secondario in corrispondenza dell’Infopoint. Infine, si prevede il ripristino dell’accesso secondario da Piazza Statuto, caratterizzato da scalinate in pietra e posto in corrispondenza dei nuovi spazi per l’anagrafe".

 

Se al piano terra gli spazi dell’Anagrafe verranno ampliati, il primo piano, già utilizzato dal Comune, verrà riconfigurato per ospitare gli uffici degli assessori e una saletta colloqui, mentre il secondo piano dell’ala Nord ospiterà gli spazi di pertinenza della Polizia Locale. Infine, gli spazi del terzo piano saranno suddivisi in modo da ospitare il museo bibliografico dedicato a Gabriele Rosa, le sedi delle associazioni culturali, dislocate in tre uffici, e una saletta riunioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie