Sport
Basket

Germani Brescia pronta a ospitare Treviso

Le parole di coach Alessandro Magro

Germani Brescia pronta a ospitare Treviso
Sport Brescia, 20 Gennaio 2023 ore 19:09

Germani Brescia pronta a ospitare Treviso.

Germani Brescia, le parole di Magro

“Ci sentiamo in debito nei confronti del nostro pubblico, abbiamo voglia di disputare una partita convincente e acquisire continuità nei nostri risultati”.

Lo spirito con cui la Germani Brescia inizia il girone di ritorno del campionato di Serie A trova posto nelle parole di coach Alessandro Magro, che nella consueta conferenza stampa prepartita presenta i temi della sfida con la Nutribullet Treviso, in programma domenica prossima al PalaLeonessa A2A.

“Abbiamo da poco terminato il girone d’andata, siamo a metà percorso in campionato e poco più della metà in EuroCup – afferma l’allenatore della Germani -. È tempo di tirare le prime somme: sicuramente siamo felici di aver centrato l’obiettivo delle Final Eight di Coppa Italia, ma dobbiamo riuscire a lavorare duramente per acquisire un po’ di continuità, anche se farlo disputando la doppia competizione non è semplice. Abbiamo attraversato un buonissimo periodo prima degli ultimi 10 giorni, disputando anche un’ottima partita con Badalona. Con Trento e Verona, invece, abbiamo giocato con un livello di energia inferiore rispetto alla nostra volontà e alle nostre aspettative. Ci sentiamo in debito rispetto al nostro pubblico, in termini di sostegno quello che abbiamo visto in casa con Trento e in trasferta a Verona è quello che vorremmo vedere sempre”.

“Con Treviso dovremo fare una partita di grande energia e grande voglia – prosegue Magro -. Dobbiamo presentare in campo una squadra che è disposta a lottare e che ci tiene ad acquisire un po’ di continuità. Ci aspettiamo di fare un girone di ritorno da protagonisti: abbiamo perso punti per strada, c’è la volontà di recuperare i giocatori infortunati e di mettere in campo una squadra che vuole cambiare marcia e inserirsi stabilmente nelle posizioni di classifica immediatamente dietro Milano e Bologna. In un percorso che è più una maratona che uno sprint, dovremo arrivare fisicamente e mentalmente pronti nei momenti della stagione che conteranno di più”.

“Siamo reduci da una trasferta impegnativa dal punto di vista logistico, fisico e mentale – prosegue il coach toscano -. Abbiamo voglia di riscatto e di rimetterci in gioco contro Treviso. Questo nasce anche dal fatto che nella gara d’andata siamo usciti sconfitti: affrontiamo dunque una squadra che ha le carte in regola per metterci in difficoltà, che è reduce da due sconfitte consecutive ma che prima ne aveva vinte tre di seguito, anche contro compagini forti come Tortona. Hanno in Iroegbu e Banks giocatori con capacità di segnare e coinvolgere i compagni, non avranno più Sokolowski, ma nelle gare in cui avevano giocato senza di lui gli altri avevano dato quel qualcosa in più al fine di sopperire alla sua assenza”.

"Necessario concentrarci sul nostro gioco"

“Dovremo evitare le scorribande dei loro giocatori più importanti e tenere bassa la loro percentuale da tre punti – afferma l’allenatore della Germani -. Concentrandoci molto su quello che è il nostro gioco, dovremo far crescere il livello del nostro gioco in attacco. Difensivamente, mi aspetto una risposta dal punto di vista fisico, di energia e di voglia, perché abbiamo bisogno di dimostrare di meritarci di indossare questa maglia e di continuare a lottare tutti insieme”.

“Nel corso del girone d’andata, la sconfitta di Treviso ci aveva tolto due punti importanti in classifica e ci aveva lasciato delle scorie – conclude Magro -. Allora giocammo senza tre giocatori, Caupain, Laquintana e Cobbins, ed è destino che Mike (Cobbins, ndr) non giochi contro la Nutribullet: il nostro centro, infatti, non sarà della partita, deve essere tenuto a riposo per problemi fisici, cercheremo di recuperarlo per la Coppa Italia. Abbiamo voglia di giocare una partita convincente e di fare una bella prestazione di fronte al nostro pubblico. La nostra non è una squadra arrogante o non umile: ci troviamo di fronte a squadre ben allenate e preparate, trovare continuità non è mai facile e giocare contro squadre che hanno una settimana di tempo per prepararsi rende ogni partita insidiosa. Quella con Treviso ci servirà per ritrovare fiducia: ci sentiamo in debito perché il tifo delle ultime partite si è sentito tantissimo, siamo amareggiati di non aver regalato una vittoria ai nostri supporters e domenica vorremmo tanto riuscire a farlo”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie