Sport
Basket

Germani Brescia la sfida Prometey Slobozhanske

Magro: “Ci aspetta una partita impegnativa"

Germani Brescia la sfida Prometey Slobozhanske
Sport Brescia, 17 Gennaio 2023 ore 15:58

Germani Brescia, la sfida contro la Prometey Slobozhanske.

Germani Brescia, la sfida

La strada della Germani Brescia verso le zone più nobili di una classifica di EuroCup tanto corta quanto interessante passa dall’impegnativa trasferta sul campo degli ucraini del Prometey Slobozhanske, che disputano le proprie gare casalinghe a Riga, capitale della Lettonia. Reduce da tre vittorie consecutive nel torneo europeo, ottenute contro Lubiana, Bursaspor e Badalona, la Germani inizia a essere ingolosita dalla vetta della classifica, distante solo due vittorie, o dai posti immediatamente a ridosso della vetta, lontani solo un successo.

7Days EuroCup

Le dinamiche della 7DAYS EuroCup però sono chiarissime: per riuscire a ottenere grandi traguardi bisogna avere continuità e riuscire a fare risultati anche lontano da casa. E così, dopo i successi maturati a Ulm e Lubiana, Brescia va a caccia della terza vittoria in trasferta, sapendo di affrontare una squadra forte, che ha una classifica migliore (6 vittorie e 4 sconfitte), che in casa ha perso solo in una circostanza (di un punto contro Ulm) e che farà di tutto per cancellare il tremendo -34 maturato nella gara d’andata, una delle partite più belle disputate dalla Germani in tutta la stagione.

La dichiarazione

Queste le parole di coach Alessandro Magro per presentare la sfida con la squadra ucraina:

“Ci aspetta una partita impegnativa, contro una squadra che fa dell’esplosività e dell’atletismo le proprie armi principali. Il Prometey è la migliore squadra offensiva di tutta l’EuroCup, capace di produrre grandi break e di avere un forte impatto in contropiede grazie alle giocate di giocatori come Sanon e Agada. Nel loro roster c’è il miglior tiratore da tre punti di tutta la competizione, Clavell, supportato da una squadra che gioca in maniera molto fisica, producendo una pallacanestro fatta di isolamenti, di 1vs1 sia fronte che spalle a canestro grazie alla presenza di giocatori come Kennedy, Balvin e Dickey, il loro ultimo innesto”.

“Gli ucraini hanno enorme impatto nel gioco senza palla, facendo grande utilizzo di tagli, con schemi che favoriscono le giocate di Stephens, Mister Highlights, capace di produrre canestri spettacolari sopra il ferro – prosegue Magro -. Vanno bene a rimbalzo offensivo, difensivamente amano essere molto aggressivi, hanno fisicità e atletismo per poterlo fare, e riescono a essere efficaci sulle linee di passaggio, tanto da figurare come miglior squadra del torneo per palle recuperate. A Riga ci aspetta una gara nella quale dovremo controllare bene il tempo: non possiamo accettare i ritmi frenetici dei nostri avversari e dovremo cercare di giocare una partita intelligente, cercando di proteggere la nostra area e, in attacco, di ridurre il numero di palle perse, utilizzando in maniera sapiente blocchi e smarcamenti, passaggi fondamentali per cercare di portare a casa un’altra vittoria lontano dal PalaLeonessa”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie