Sport
Tennis

Bal Lumezzane, vittoria a Cagliari e conquista della Serie A1

Un risultato inaspettato, il capitano: "Ora vogliamo solo goderci a pieno questa promozione".

Bal Lumezzane, vittoria a Cagliari e conquista della Serie A1
Sport Valli, 13 Dicembre 2021 ore 08:48

Un capolavoro a sei mani. Oppure a tre racchette, quelle di Ylena In-Albon, Chiara Catini e Rubina De Ponti, che al termine di una stagione splendida hanno riportato la Bal Lumezzane nel Campionato di Serie A1, già frequentato fra 2019 e 2020.

Un risultato inatteso

Un traguardo da favola che alla vigilia non era nemmeno nei sogni della dirigenza, che partiva senza particolari ambizioni e con l’obiettivo salvezza. Invece, al termine di una grande cavalcata, le bresciane sono riuscite a guadagnarsi una delle due promozioni per il massimo campionato nazionale, vincendo la doppia sfida play-off contro il Tennis Club Cagliari. Dopo il 2-2 della gara d’andata a Lumezzane, sulla terra outdoor del capoluogo sardo erano favorite le padrone di casa, ma le ragazze capitanate da Alberto Paris ed Elisa Belleri sono riuscite a trovare il loro miglior tennis dell’intera stagione, superando anche una partenza complicata e andando a vincere addirittura per 3-0. Il primo punto l’ha portato la solita Ylena In-Albon,che all’andata aveva “steccato” arrivando scarica alla sfida contro la greca Despina Papamichail, ma sette giorni dopo si è fatta perdonare alla grandissima. Ha sofferto in avvio, finendo sotto per 5-1 nel primo set, ma da quel momento ha messo il turbo e ha dominato, vincendo 12 dei successivi 13 game fino a imporsi per 7-5 6-1. Ancora più bella e sofferta la vittoria di Chiara Catini, che come all’andata contro Dalila Spiteri ha saputo cancellare le oltre 300 posizioni che la separano da Nuria Brancaccio nel ranking mondiale Wta. La romana ha avuto la meglio per 3-6 7-5 7-5 dopo 2 ore e mezza di battaglia, stringendo i denti nelle difficoltà del secondo set e poi andando a vincere di carattere al terzo, grazie a un parziale di 4 game di fila dal 5-3 in favore della napoletana del Tc Cagliari. A siglare il definitivo 3-0 ci ha pensato una splendida Rubina De Ponti, che proprio come le due compagne titolari ha chiuso il campionato perdendo solamente uno dei numerosi incontri disputati in singolare. Seppur in condizioni di gioco totalmente diverse, la riminese della Bal ha confermato il dominio di sette giorni prima contro Barbara Dessolis, imponendosi con il rapido 6-2 6-2 che ha dato il via alla festa-promozione.

 

Le parole del Capitano

“Non ci aspettavamo nella maniera più assoluta di poter riconquistare la Serie A1 – ha detto un entusiasta Alberto Paris –, così come di poter vincere per 3-0 contro una corazzata come Cagliari. Anche per questo è tutto ancora più bello. Le ragazze sono state fenomenali sin dalla prima giornata, mostrando un grande tennis e spirito di squadra, e oggi hanno vinto tre incontri per nulla scontati. Un applauso particolare a Chiara Catini, che non si sentiva affatto bene ma ha lottato su ogni palla, conquistando un punto determinante”. Importantissimo anche il discorso pre-match del capitano, servito a dare la carica alle ragazze. “Nella gara d’andata – continua Paris – erano piuttosto tese, vista la posta in palio. Ho provato a tranquillizzarle, ricordando a tutte che siamo partiti con l’obiettivo salvezza ed eravamo già felici di trovarci ai play-off. Così hanno giocato molto più tranquille. Ha funzionato”. Ne è derivato un regalo di Natale in anticipo: nel 2022 fra le otto protagoniste della Serie A1 ci saranno di nuovo anche loro, insieme ad alcuni dei club più famosi d’Italia. “Un grande traguardo – chiude il capitano –, che ci riempie d’orgoglio. Ma per pensare al futuro ci sarà tempo: ora vogliamo solo goderci a pieno questa promozione”.

In evidenza (foto Game)

Necrologie