Politica
Amministrative 2022

Inaugurata la sede elettorale del centro destra, unito per supportare il candidato sindaco Angelo Cima

Nell'occasione è stato presentato anche il programma elettorale.

Inaugurata la sede elettorale del centro destra, unito per supportare il candidato sindaco Angelo Cima
Politica 20 Maggio 2022 ore 09:37

Ieri sera (giovedì 19 maggio) si è tenuta la presentazione della sede elettorale delle tre liste che sostengono la coalizione del centro destra guidata da Angelo Cima: una lista è formata dalla Lega, l'altra da Mos e Fratelli d'Italia, la terza Alleanza di centro è composta da più realtà (Forza Italia, Impegno per San Pancrazio e Intesa).

I punti principali

Nell'occasione è stato illustrato anche il programma elettorale: tra i punti cardine Cima ha anche criticato la scelta dell'attuale Amministrazione comunale e quindi anche del programma del centro sinistra guidato dall'attuale vice sindaco Gianmarco Cossandi. Quest'ultimo, in una recente conferenza stampa, ha rimarcato l'importanza della Casa di Riposo nell'area dell'ex Italcementi in riva al fiume. I punti principali del programma elettorale riguardano, in sintesi: la sicurezza, la pulizia e il decoro urbano, l'ambiente, i rapporti comune- cittadino, la famiglia, la terza età, i giovani e gli eventi, le scuole e l'istruzione, il commercio e le attività produttive, l'edilizia e la viabilità, lo sport e le associazioni.

Gli intervenuti

Ad intervenire sono stati poi Stefano Raccagni (attuale consigliere comunale della Lega e capolista della Lega)

"Ho vissuto in opposizione gli ultimi dieci anni e quindi posso confermare che l'Amministrazione attuale (che molti dicono non avere fatto niente di male e aver amministrato bene) io posso solo dire che chi fa poco, poco può sbagliare - ha commentato Raccagni - Non c'è nulla di eccezionale nell'aver aderito ai bandi di Regione Lombardia soprattutto per una città da oltre 20mila abitanti come la nostra, lo hanno fatto anche comuni più piccoli. Come già ebbi modo di dire nella precedente campagna elettorale Zanni prima e, sono convinto il suo successore, sono ottimi commissari prefettizzi. Dieci anni in cui la gente ci dice che la città è sporca, insicura che la polizia locale ha i cani dell'unità cinofila. Voi li vedete? Se una città vuole tornare ad essere città lo deve dimostrare dai fatti. Necessario parlare con i cittadini"."

Alessandro Mingardi (Leader di Mos e Fratelli d'Italia), non rientra tra i candidati

"Abbiamo deciso di fare un'unica lista per cercare di massimizzare i voti - ha dichiarato - Una scelta che è giunta dopo un bel confronto ma che alla fine ha visto una decisione unanime. Il nostro obiettivo principale, come avevamo già evidenziato nel 2017, è quello di avvicinare i cittadini alla macchina amministrativa, l'ente non deve essere una cosa astratta. Siamo riusciti ad inserire all'interno del programma alcuni punti per noi come lista importanti e condivise anche dalle altre liste: sicurezza, commercio, sport giovani e associazionismo.".

 

 

E il candidato sindaco

 

"Per quanto riguarda il rapporto comune-cittadino le tre regole sono: coinvolgimento, condivisione e senso di corresponsabilità - ha dichiarato Cima - O centro destra o sinistra, Palazzolo ha questa scelta da fare. Questo è quello che il centro destra riesce a dare e queste sono le persone. Il candidato sindaco non si è candidato sindaco è stato scelto dalle coalizioni per fare il sindaco. Io ho dato la mia disponibilità, potevo starmene a casa in pensione tranquillo".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie