Gossip
Fiori d'arancio

Marcell Jacobs convola a nozze a Gardone Riviera

La futura moglie ha svelato sui social una parte delle partecipazioni, la location scelta è da favola.

Marcell Jacobs convola a nozze a Gardone Riviera
Gossip Garda, 15 Dicembre 2021 ore 09:26

Dopo l'emozionante proposta di matrimonio alla sua Nicole Daza lo scorso 26 settembre, ora è stata scelta la location (da favola) per la celebrazione delle nozze.

 

Il Garda nel cuore

Il velocista di Desenzano del Garda, doppia medaglia d'oro alle Olimpiadi nei 100 metri e nella staffetta sposerà la compagna Nicole Daza il prossimo 17 settembre. La location scelta è davvero suggestiva: si tratta della Torre San Marco di Gardone Riviera. Anche la proposta di matrimonio ebbe come scenario il lago di Garda: in occasione del suo 27esimo compleanno lo scorso 26 settembre Jacobs organizzò una festa con amici e familiari nel circolo sportivo di Manerba del Garda, teatro dei suoi allenamenti quando si trova in zona. Dopo cena sulla pista si è inginocchiato e ha chiesto a Nicole di sposarlo. Pochi giorni fa la coppia che abita a Roma è tornata sul Garda per festeggiare il compleanno di Jeremy il primogenito di Marcell. «Tantissimi auguri al nostro Jeremy che oggi compie 7 anni - ha scritto Viviana Masini, mamma di  Marcell Jacobs su Facebook -. Tanto amore, risate e avventure con la nonna e i suoi fratellini». Jacobs era accompagnato oltre che dalla sua futura moglie anche dai loro due figli, Anthony e Megan.

 

 

Marcell Jacobs partecipazioni

 

 

La location

Torre San Marco (ex Torre Ruhland), circondata da mura su cui svettano altre quattro torrette di avvistamento, fu fatta costruire e poi utilizzata come osservatorio, all'inizio del Novecento dall'industriale tedesco Richard Langensiepen. Nel 1925 venne acquistata da Gabriele D'Annunzio, che la trasformò dallo stile neo-gotico tedesco a quello veneziano, facendola diventare un prolungamento del Vittoriale e cambiandone il nome da Torre Ruhland a Torre San Marco. La trasformazione da torre tedesca a torre veneziana fu affidata all'architetto Giancarlo Maroni, già progettista del Vittoriale. Tra il 1943 e il 1944 Torre San Marco fu il luogo dove Benito Mussolini e la sua amante Claretta Petacci si incontravano segretamente.
Nella darsena per parecchi anni fu ormeggiato il M.A.S. (acronimo di Memento Audere Semper  "ricordati di osare sempre"), il mezzo che fu utilizzato nella celebre Beffa di Buccari, che ora si trova collocato all'interno del Vittoriale.

 

Necrologie