Cultura
sensibilizzazione

La sensibilizzazione sulla depressione passa anche dalla musica

Successo per il concerto organizzato a Iseo da Eda Italia Onlus e dallo psichiatra provagliese Giuseppe Tavormina per informare sui disturbi dell’umore.

La sensibilizzazione sulla depressione passa anche dalla musica
Cultura Sebino e Franciacorta, 26 Ottobre 2022 ore 20:43

La musica come veicolo per riflettere sui disturbi dell’umore e sulla depressione. Come ogni anno lo psichiatra provagliese Giuseppe Tavormina ha organizzato, di concerto con l’associazione Eda Italia Onlus, un evento all’Iseo Lago hotel in occasione della Giornata europea della Depressione, che quest’anno ha voluto far riflettere su "Emergenza e Depressione: riconoscere e informare".

La sensibilizzazione attraverso la musica

Le parole del dottor Tavormina sabato pomeriggio sono state accompagnate dal pianista Giuseppe Fanciullo, che ha eseguito, tra gli altri, brani di Ennio Morricone, Luigi Einaudi, Astor Piazzolla, George Gershwin.

"Il pubblico è stato coinvolto e allietato dalle note che il pianista Fanciullo ci ha regalato - ha spiegato lo psichiatra - Chi non avesse potuto partecipare potrà sempre rivedere l’evento tramite la registrazione sulla mia bacheca Facebook. L'informazione sulle malattie dell'umore va avanti: più la popolazione conosce, meno soffrirà. Noi professionisti del settore dobbiamo impegnarci per sensibilizzare sempre di più, per evitare che disturbi dell’umore non curati possano sfociare in fatti di cronaca. Vorrei che venga data un’informazione corretta su questi temi scientifici".

I casi dopo la pandemia

Dopo la pandemia l’Europa sta vivendo un periodo di notevole incertezza politica ed economica, con ripercussioni sulla salute delle persone. I casi di depressione da "disadattamento ad evento stressante protratto" continuano a essere in aumento, soprattutto in coloro che non si erano mai curati in precedenza o che hanno sempre sottovalutato queste tematiche.

"Ogni forma di disturbo depressivo o di disadattamento è un problema curabile che si può e si deve affrontare e curare - ha spiegato il dottor Tavormina - L’obiettivo della Giornata europea sulla Depressione è sensibilizzare la popolazione. La depressione e tutti i disturbi dell’umore nel suo complesso sono delle malattie molto diffuse, ma purtroppo ancora poco riconosciute, mal diagnosticate, spesso poco o mal curate: sono subdole e si infiltrano nella vita quotidiana di chi ne soffre senza farsi riconoscere".

Seguici sui nostri canali
Necrologie