Cultura
In Villa mazzotti

Chiari chiude l'anno di Capitale del Libro

Ultimo appuntamento è con "Un ponte tra le Arti": musica e parole ispirate al noto testo di Calvino che vedrà unite in scena il Maestrale Flute Ensemble e il Centro Universitario Teatrale di Bergamo.

Chiari chiude l'anno di Capitale del Libro
Cultura Bassa, 14 Novembre 2021 ore 12:00

Leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità e coerenza: sono queste le celebri sei Lezioni americane di Italo Calvino: l’opera alla quale si ispira lo spettacolo che andrà a coronare la straordinaria stagione di eventi di Chiari Prima Capitale Italiana del Libro.

Chiari chiude l'anno di Capitale del Libro

Infatti, si terrà sabato 20 novembre, nella splendida cornice di Villa Mazzotti, Un ponte tra le Arti: musica e parole ispirate al noto testo di Calvino che vedrà unite in scena il Maestrale Flute Ensemble e il Centro Universitario Teatrale di Bergamo.

Un’opera, quindi, quasi sinestetica che andrà a fondere parole, musica e idee in uno spettacolo a compimento della splendida e ricca annata che ha caratterizzato il titolo di Capitale Italiana del Libro, che Chiari ha ottenuto come prima città in tutta Italia.

Un affascinante progetto che prevede un’incursione congiunta nel mondo della musica e della letteratura, enfatizzando così il significato dei concetti ripresi da Calvino sia in chiave letteraria che musicale: infatti, l’orchestra di flauti dialogherà con gli attori del Centro Universitario Teatrale di Bergamo, in uno spettacolo che, senza soluzione di continuità, intreccerà la magia della musica con l’incanto della parola.

A realizzare l’evento saranno il Maestrale Flute Ensemble, fondato nel 2018 da Gerardo Arcangeli ed Evita Gardoni e costituito da musicisti provenienti da tutta Italia, e il Centro Universitario Teatrale, che dal 1978 organizza corsi di recitazione e produce con continuità spettacoli teatrali nel territorio nazionale.

Gli interventi

«Con questo affascinante concerto intendiamo portare a compimento il lungo e variegato percorso di Chiari Prima Capitale del Libro, che ci ha accompagnati per tutto il 2021 - ha commentato l’assessore alla Cultura Chiara Facchetti -. Mi piace pensare a questo appuntamento non come ad una chiusura, ma è da intendersi piuttosto come un nuovo inizio per la comunità. Durante la serata, infatti, verrà siglato il nuovo Patto Locale per la Lettura per il prossimo biennio: l'Amministrazione comunale ha invitato tutte le realtà che durante l'anno si sono impegnate nella promozione della lettura in vari ambiti (sportivo, sanitario, scolastico, culturale e così) via a sottoscrivere la nuova carta d'intenti che ha come obiettivo la promozione della lettura quale strumento di crescita personale e collettiva. Sigleremo con la città questo patto che ci vede concorrere per la realizzazione di questo importante obiettivo: l'inizio dunque di un'ampia collaborazione a favore della lettura».

«Il progetto nasce dalla volontà di offrire un percorso originale che fondesse le suggestioni di musica e letteratura, per omaggiare il titolo di Prima Capitale del Libro che Chiari ha ricevuto – ha aggiunto Evita Gardoni –. La collaborazione con il Centro Universitario Teatrale di Bergamo, guidato da Claudio Morandi e Giuliano Gariboldi, e il Maestro Stefano Morlotti che cura gli arrangiamenti e la concertazione del nostro Ensemble, ha reso questo progetto unico: non un concerto con letture, ma un vero e proprio spettacolo, intrigante e compiuto».

Seguici sui nostri canali
Necrologie