Cultura
il festival culturale

A Clarabella tre serate letterarie tra mistero e cucina

Lara Abrati, Matteo Zanardi, Chiara Moscardelli e Giuseppe Festa presentano i loro libri nell'ambito della rassegna Parole tra i filari.

A Clarabella tre serate letterarie tra mistero e cucina
Cultura Sebino e Franciacorta, 29 Marzo 2022 ore 15:43

Cucina e mistero sono protagonisti ai prossimi appuntamenti di "Parole tra i filari", il festival di aperitivi letterari di Cascina Clarabella a Corte Franca, promosso con il patrocinio dei Comuni di Corte Franca, Iseo e Sarnico e la partecipazione e collaborazione alcune librerie e dell'associazione culturale Brescia si Legge. Le tre serate si svolgeranno nel portico affacciato sul vigneto.

A Clarabella tre serate letterarie tra mistero e cucina

Giovedì 31 marzo la giornalista bergamasca di food Lara Abrati e il fotografo ed esperto di comunicazione Matteo Zanardi presentano il libro “13 ravioli per 13 chef”. Una serata tutta dedicata ai ravioli e alle paste ripiene. Un po’ seminario, un po’ racconto e un po’ degustazione. In dialogo con Luca Patelli, gli autori svelano le nozioni di base e i segreti per mettere le mani in pasta con successo. Quindi conducono in giro per l’Italia a conoscere le preparazioni creative di altrettanti giovani cuochi della provincia di Bergamo.  Appuntamento alle 19.30 su prenotazione contattando clarabella@cascinaclarabella.it o telefonando a 030.9821041.

Venerdì 8 aprile sempre alle 19.30 sarà la volta della verve della scrittrice romana Chiara Moscardelli con il suo ultimo romanzo “La ragazza che cancellava i ricordi”. Un giallo molto più dark che rosa con un irresistibile personaggio femminile: una tatuatrice famosa che si dice sappia cancellare i ricordi. Una serata di ironia e mistero, per sorridere e appassionarsi sulle tracce di un giallo ambientato sul lago Maggiore. Il romanzo parla di fiducia, di amicizia, di coraggio, di amore. Ci insegna ad osare, a uscire dalla nostra zona di comfort, sonda le nostre solitudini, ci infonde grinta. E lo fa con uno stile immediato, sincero, con dialoghi a tratti esilaranti e momenti d’azione gestiti magistralmente, alternati a pause riflessive e scene divertenti. Presenta Daniela Scotti.

Giovedì 21 aprile Giuseppe Festa presenterà il romanzo “Una trappola d’aria”. Una storia noir ambientata alle Isole Lofoten, in Norvegia, tra montagne antiche e fiordi artici. Lo scrittore, autore di libri per ragazzi di grande successo, debutta con questo libro nel genere thriller. Nel romanzo un killer inafferrabile comincia a seminare il panico tra gli abitanti delle isole che sono colpevoli di averne maltrattato la natura e gli animali. Le indagini costringono l’ex ispettore di polizia Marcus Morgen, mutilato nel corpo e nell’anima e a un passo dal farla finita, e la giovane ricercatrice italiana Valentina Santi, a fare i conti con il loro passato e soprattutto con quello dell’assassino.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie