Cronaca
Comella

Una forte testimonianza per la Giornata del malato

Una serie di testimonianze hanno animato le solenni funzioni del week end per portare un messaggio di forza e speranza

Una forte testimonianza per la Giornata del malato
Cronaca Bassa, 10 Ottobre 2021 ore 14:45

Il parroco don Alessandro Lovati ha promosso due giorni dedicati alla meditazione ed alla preghiera per tutti i fedeli.

Giornata del malato

La Giornata del malato quest'anno nel Santuario di Comella, si è arricchita delle testimonianze, durante le solenni funzioni del sabato e della domenica, di persone disabili che con la loro forza e disponibilità hanno offerto ai tanti fedeli un esempio importante non solo di che cosa significhi vivere nel dolore e nelle limitazioni, ma come questo possa essere un motivo di speranza per realizzarsi nella vita cristiana e nella quotidianità. Questa mattina Laura, della Comunità Antigua di Pontevico, ha parlato con passione e grande competenza, non risparmiando tirate d'orecchie e prese di posizione decise. " Vivere nella disabilità quotidianamente non è facile - ha raccontato - Come tutte le persone che soffrono anche noi cerchiamo di dare un senso al nostro dolore affidandoci a Gesù Cristo". Le parole di Laura e dei tanti che si sono offerti di raccontare la loro storia hanno portato un messaggio di grande speranza, particolarmente calzante in un momento storico come questo funestato dalla pandemia. Di grande conforto per i fedeli anche la presenza della copia originale della Madonna di Loreto a cui sono state affidate molte intenzioni.

Coro Gregoriano

Oggi nella funzione delle 16 ci sarà l'ultima testimonianza che chiuderà la Giornata del malato, inoltre la messa sarà animata dal coro di canti gregoriani del maestro Giacomo Baroffio, una autorità in materia. Al termine della funzione la Madonna di Loreto sarà prelevata  e portata a Pavone Mella, dove rimarrà per tutta la settimana.

 

Necrologie