Verolanuova - Verolavecchia

Tradito dalla troppa generosità, arrestato spacciatore

Offriva sempre da bere al bar, tanto da farsi notare. Anche dai Carabinieri

Tradito dalla troppa generosità, arrestato spacciatore
Oglio, 26 Ottobre 2020 ore 10:36

Tradito dalla troppa generosità, arrestato spacciatore.

Arresto curioso a Verolanuova, dove un uomo è stato arrestato con l’accusa di spaccio di droga dopo una indagine da parte dei Carabinieri di Verolanuova insospettiti da alcune segnalazioni che hanno permesso alle forze dell’ordine di risalire all’attività criminale e che fa il paio con l’arresto di un 35enne ghanese a Brescia in via Goito.

Spacciatore generoso

L’uomo, un operaio 60enne incensurato con famiglia e figli, avrebbe spacciato diverse dosi di cocaina tra Verolavecchia e Verolanuova, creando un piccolo giro di consegne che gli fruttava un reddito aggiuntivo rispetto al lavoro di operaio che ricopriva presso un’attività della zona. E’ stato proprio questo reddito extra a giocare a sfavore dell’uomo: la sua generosità in diversi locali di Verolanuova e dintorni è diventata presto cosa nota, fino a delle vere e proprie segnalazioni alle forze dell’ordine che hanno aperto un fascicolo sull’uomo e iniziato ad indagare sulla provenienza di quei proventi che gli permettevano tanta generosità, a fronte di un reddito medio da operaio e di una famiglia da sostenere.

Gli appostamenti

Sono stati sufficienti alcuni appostamenti per capire l’entità criminosa di quel reddito, derivante dallo spaccio di cocaina, anche se in piccole dosi e ad un numero di clienti che sembra essere limitato alle zona in cui viveva e gli stretti paraggi.

Per l’uomo è scattato l’arresto dopo che la perquisizione dell’abitazione ha portato alla luce circa mezzo etto di cocaina, 5mila euro in contanti e un bilancino di precisione.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia