Cronaca
Capriolo

Studentessa investita sulle strisce: Larissa non ce l'ha fatta

Tutta la comunità si stringe al dolore straziante della famiglia

Studentessa investita sulle strisce: Larissa non ce l'ha fatta
Cronaca Bassa, 16 Ottobre 2021 ore 15:33

E' arrivata oggi la conferma della notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire: Larissa non ce l'ha fatta.

Larissa non ce l'ha fatta

La conferma è arrivata oggi, ma già ieri, venerdì 15, il parroco don Agostino Bagliani ne aveva dato il triste annuncio durante il momento di preghiera Armonie di "Grazie",  organizzato per salutare la sua partenza dalla parrocchia.  Larissa, giovane studentessa di 15 anni, frequentante l'Istituto tecnico a indirizzo turistico Einaudi a Chiari, non ce l'ha fatta.  Proprio il parroco si è incaricato di dare il triste annuncio ai fedeli raccolti nella parrocchiale per quello che doveva essere un momento di festa. Durante la settimana l'intera comunità si è mobilitata, anche attraverso numerose richieste fatte dagli stessi genitori via social, per pregare per la giovane che lunedì scorso è stata investita mentre attraversava le strisce pedonali da un camion della Centrale del latte. Un incidente gravissimo che ha reso necessario il trasporto urgente  della ragazza  all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La notizia ha gettano nello sgomento la famiglia e l'intera comunità che piange questa giovane vita spezzata. La famiglia di confessione ortodossa potrà contare sulla disponibilità di don Bagliani che ha già offerto la chiesa per il funerale.

Il cordoglio della Protezione civile di Capriolo

"Una notizia bruttissima, un fulmine a ciel sereno, quello che è accaduto alla nostra intera comunità: abbiamo pregato fino alla fine piccola Larissa. Tutti i volontari del gruppo comunale della Protezione civile di Capriolo si uniscono in un forte abbraccio alla tua famiglia. Sei una stella volata in cielo troppo presto, la più bella che ci sia", è il toccante messaggio di cordoglio inviato da tutti i volontari della Protezione civile di Capriolo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie