Cronaca
Atto vandalico

Statua decapitata sulla cima del monte Comer, scende in campo anche il Codacons: "Spettacolo degradante"

Chieste all'Amministrazione comunale un'intensificazione dei controlli e multe salate agli incivili.

Statua decapitata sulla cima del monte Comer, scende in campo anche il Codacons: "Spettacolo degradante"
Cronaca Garda, 10 Dicembre 2021 ore 14:45

In merito all'atto vandalico accorso sulla cima del monte Comer a Gargnano si è espresso anche il Codacons.

Un simbolo religioso tanto apprezzato

Anche il Codacons è sceso in campo per esprimere la propria contrarietà dinnanzi all'atto vandalico che ha portato ignoti a decapitare la statua della Madonna la quale, da decenni, si trova sulla cima del monte, tanto da essere divenuta nel tempo un simbolo del quale difficilmente gli abituali  frequentatori potranno farne a meno.

Le parole del presidente

In una nota stampa il coordinamento di associazioni per la tutela dell'ambiente e dei diritti di utenti e consumatori ha riportato quanto segue:

Il residente autore del ritrovamento ha dichiarato: “É stato davvero tremendo arrivare in vetta e trovare un atto vandalico del genere.” Evento davvero inquietante, specchio di una società che sta perdendo di vista i valori. Episodio analogo avvenne qualche anno fa sulla falesia che sovrasta il delta della frazione a lago di Campione nel Comune di Tremosine.
Anche li la mano di qualche incivile aveva irreparabilmente danneggiato una statua gettando poi la testa della Madonna tra le rocce.

Il Presidente del Codacons Marco Maria Donzelli:

Spettacolo degradante oltre ogni limite, bisogna limitare tali comportamenti deplorevoli: è necessario intervenire con misure volte a prevenire ciò. Il Codacons diffida l’amministrazione comunale ad intensificare i controlli nella zona e multare i protagonisti di questi atti incivili.

 

Necrologie