in manette

Spaccio al Carmine: la Locale mette a segno il secondo arresto in pochi giorni

Gli agenti lo hanno intercettato mentre spacciava e poi seguito fino all'ingresso dello spazio in cui nascondeva la droga

Spaccio al Carmine: la Locale mette a segno il secondo arresto in pochi giorni
Pubblicato:

Spaccio al Carmine: la Locale di Brescia mette a segno il secondo arresto in pochi giorni.

La Locale mette a segno il secondo arresto in pochi giorni

La polizia locale di Brescia continua nell'azione di contrasto allo spaccio nel quartiere Carmine: risale a pochi giorni fa il secondo arresto che ha riguardato un ragazzo di origine tunisina di 26 anni clandestino in Italia e senza fissa dimora. La zona di spaccio nei vicoli del quartiere in questione, in particolare tra via Pile, vicolo Tre Archi, via Pellico, via Battaglie e vicolo Medici. La sostanza stupefacente si trovava nelle vicinanze di un cantiere edile.

Spaccio al Carmine

Sulle sue tracce gli agenti della Polizia Locale che lo hanno intercettato durante gli incontri con i clienti e poi seguito fino alla zona dove era nascosta la droga. Proprio qui sono scattate le manette: il 26enne aveva con se 21 dosi di cocaina pronte allo spaccio. Su di lui pendeva già una condanna ad un anno diventata poi esecutiva.

In evidenza un'immagine d'archivio.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali