Cronaca

Sospeso un bar a Brescia e arrestato il titolare: "non garantiva condizioni minime di legalità"

Il titolare è stato arrestato per detenzione e cessione di droga.

Sospeso un bar a Brescia e arrestato il titolare: "non garantiva condizioni minime di legalità"
Cronaca Brescia, 28 Dicembre 2018 ore 14:06

E' stata sospesa fino a metà gennaio l'attività di un bar di Brescia, sito in via San Faustino, frequentato da vari condannati in materia di sostanze stupefacenti.

Sospeso un bar

La sospensione è stata disposta dal Questore della Provincia di Brescia ed eseguita da personale della Divisione Pasi ieri, 27 dicembre.

La decisione è scaturita dopo una serie di controlli, effettuati anche con la Polizia, in locali e vari contesti urbani evidenziati per la presenza di individui legati al contesto criminale degli stupefacenti e della tossicodipendenza.

LEGGI ANCHE: Vede i carabinieri, sviene e perde la droga

Arrestato il titolare

Lo scorso 18 dicembre, durante lo svolgimento di un servizio di controllo della Polizia Locale veniva tratto in arresto il titolare dell’attività, per cessione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Alla luce di ciò, accertato che il pubblico esercizio è risultato essere abituale ritrovo di persone con pregiudizi per reati in materia di stupefacenti, tenuto conto che, il titolare del bar non si è adoperato per garantire le condizioni minime di legalità nella gestione del proprio locale, il Questore ha disposto la sospensione dell’attività dal 28
dicembre per un periodo di 15 giorni.

 

Necrologie