Cronaca

Sfregiò l'ex con l'acido: la Procura insiste per toglierle i figli

In Appello Elena Perotti, assistita dall'avvocato Maria Cristina Tramacere, aveva vinto e avrebbe riavuto i suoi figli. Ma la Procura dei minori ha impugnato il provvedimento

Sfregiò l'ex con l'acido: la Procura insiste per toglierle i figli
Cronaca Bassa, 12 Dicembre 2018 ore 11:00

Sfregiò l'ex con l'acido: dopo la vittoria in Appello, ora Elena Perotti attende la sentenza della Cassazione sull'adottabilità dei figli.

Sfregiò l'ex con l'acido: la Procura insiste per toglierle i figli

In Appello Elena Perotti, assistita dall'avvocato Maria Cristina Tramacere, aveva vinto e avrebbe riavuto i suoi figli. Ma la Procura dei minori ha impugnato il provvedimento di secondo grado e ora sull'adottabilità o meno del primogenito e della secondogenita si attende il pronunciamento della Cassazione.

L'ultima parola alla Cassazione

La prima udienza, sul secondogenito, è fissata per il 18 dicembre. Al momento la Perotti, che aveva sfregiato gravemente con l'acido l'ex fidanzato, William Pezzulo, è ai domiciliari e vive con il marito. I figli invece sono in affido e la madre attende di riabbracciarli. Ma la Procura dei minori ha insistito e ora l'ultima parola spetta alla Cassazione.

TORNA ALLA HOME PAGE

 

Necrologie