Pestato dai nomadi, nel sacco anche il terzo aggressore

Per tutti e tre i sinti ritenuti responsabili dell'aggressione è stato vietato il ritorno sul territorio per tre anni.

Pestato dai nomadi, nel sacco anche il terzo aggressore
Brescia, 25 Giugno 2019 ore 10:53

Pestato dai nomadi: nel sacco anche il terzo individuo che avrebbe preso parte all’aggressione a danno del roncadellese Andrea Bonometti.

Identificato il terzo aggressore

Dopo una serie di indagini è stato individuato anche il terzo aggressore della lite verificatasi la sera del 13 giugno a Roncadelle, proprio fuori dall’area occupata dai nomadi. Un aggressione mossa da futili motivi (i roncadellesi residenti nella via avevano chiesto ai sinti di abbassare la musica alta, che risuonava ormai da tutto il pomeriggio) che ha visto rivestire i panni della vittima Andrea Bonometti, 44 anni, che stava rincasando in quel momento assieme alla moglie e alla figlia.

Due dei sinti responsabili del fatto erano già stati identificati e allontanati dal territorio. Anche per per il terzo aggressore, anch’egli con precedenti per delitti
contro il patrimonio e contro la persona,  è stato quindi stato notificato dalla Questura un ulteriore foglio di via obbligatorio dal comune di Roncadelle per la durata di 3 anni.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia