Cronaca
Garda

Padre si tuffa per salvare il figlio e non riemerge, la vittima è Aran Chada

Le ricerche si sono protratte fino a sera senza alcun esito positivo nonostante l'utilizzo del Rov (il potente robot in grado di scandagliare i fondali dedicato a Greta e Umberto).

Padre si tuffa per salvare il figlio e non riemerge, la vittima è Aran Chada
Cronaca Garda, 23 Luglio 2022 ore 09:50

Tragedia (l'ennesima) nelle acque del Garda, un padre si tuffa per salvare il figlio e non riemerge, la vittima è Aran Chada.

Ha salvato il figlio

L'uomo, 51 anni (avrebbe compiuto i 52 martedì 26 luglio 2022),ieri (venerdì 22 luglio 2022) si trovava con la famiglia (la moglie di 39 anni, una bambina di 5 e il ragazzino di 14) a bordo di un mostoscafo a Limone del Garda,  preso a noleggio quando il 14enne si è tuffato e il padre, vedendolo in difficoltà, si è prontamente tuffato per metterlo in salvo. L'uomo è riuscito nell'intento, anche il figlio ha fatto la stessa cosa vedendo poi il padre in difficoltà ma, questa volta purtroppo senza successo.

Il Rov

L'uomo non è infatti più riemerso, è annegato in un punto in cui la profondità del lago supera i 150 metri di profondità. Le ricerche si sono protratte fino a sera senza alcun esito positivo nonostante l'utilizzo del Rov (il potente robot in grado di scandagliare i fondali dedicato a Greta e Umberto).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie