BRESCIA

Omicidio Viktorija, Kadrus ammette: «L'ho uccisa io»

Si è aperto il processo a carico di Kadrus Berisa, kosovaro, per l'omicidio di Viktorija Vovkotrub, la 42enne badante ucraina uccisa a coltellate e con cui l'uomo era fidanzato

Omicidio Viktorija, Kadrus ammette: «L'ho uccisa io»
Cronaca Brescia, 08 Settembre 2021 ore 08:05

Omicidio Viktorija, Kadrus ammette: «L'ho uccisa io».

Si è tenuta ieri, martedì 7 settembre 2021, la prima udienza del processo in Corte d'Assise a carico di Kadrus Berisa, kosovaro, per l'omicidio di Viktorija Vovkotrub, la 42enne badante ucraina uccisa a coltellate e con cui l'uomo era fidanzato. L'accaduto, datato novembre 2020, è giunto ora al processo. Un processo che si è aperto con la richiesta da parte dei difensori dell'uomo - in carcere a Canton Mombello da quasi un anno - di sottoporlo a perizia psichiatrica per valutare le capacità di intendere e di volere.

Kadrus ha ammesso in aula di aver commesso l'omicidio. Davanti al Giudice dovrà rispondere di omicidio volontario premeditato, con l'aggravante dell'occultamento di cadavere, avendo indicato solo più tardi il luogo dove la donna era stata sepolta. Solo durante le prossime udienze si potrà conoscere l'esito del processo.

Necrologie