Nuova allerta meningite: 48enne del Sebino gravissima al Civile

Il sindaco ha invitato tutti i congiunti e quanti ritengano di aver avuto contatti non sporadici con la persona colpita negli ultimi giorni a prendere contatto con Ats per la profilassi.

Nuova allerta meningite: 48enne del Sebino gravissima al Civile
Sebino e Franciacorta, 03 Gennaio 2020 ore 12:38

Nuova allerta meningite: 48enne del Sebino gravissima al Civile di Brescia. La donna, residente a Predore, è originaria di Tavernola Bergamasca, dove aveva festeggiato l’ultimo dell’anno in un ristorante.

Nuova allerta meningite: 48enne di Predore gravissima al Civile

Nuovo caso di infezione da meningococco. Questa volta è stato registrato a Predore. A finire in ospedale al Civile di Brescia in gravissime condizioni una donna di 48 anni residente a Predore e originaria di Tavernola Bergamasca, dove aveva festeggiato l’ultimo dell’anno in un ristorante insieme ad amici e parenti.

“Ho appreso in data odierna di un presunto caso di meningite che avrebbe colpito la nostra concittadina Marzia Colosio – così il sindaco di Predore, Paolo Bertazzoli, in un comunicato emesso oggi, venerdì – Invito tutta la popolazione a stringersi intorno a Marzia e ai suoi cari per far percepire alla famiglia la vicinanza della nostra comunità”. Anche la comunità di Tavernola in queste ore si sta stringendo attorno alla famiglia.

Il sindaco ha invitato tutti i congiunti e quanti ritengano di aver avuto contatti non sporadici con la persona colpita negli ultimi giorni a prendere contatto con Ats Trescore al n. 035/385456, con il proprio medico di base o con la Guardia Medica al fine di concordare l’avvio immediato della profilassi antibiotica. Nel frattempo l’Amministrazione sta concordando con Ats le nuove iniziative di prevenzione.

Anche il sindaco di Tavernola Joris Pezzotti ha emanato un comunicato. “A riguardo del nuovo caso accertato di meningite, per quanto riguarda le precauzioni da intraprendere e la relativa profilassi, è bene rivolgersi ad Ats Trescore o in alternativa al proprio medico di base – ha spiegato il primo cittadino di Tavernola – Per non creare allarmismi si precisa che il contagio può avvenire in casi di contatto diretto e prolungato con il soggetto infetto, precisando che il contatto deve essere avvenuto negli ultimi giorni. Non appena saranno concordate successive iniziative con Ats e il Comune di Predore sarà cura dell’Amministrazione aggiornare la popolazione”.

E’ il quarto caso in un mese

Si tratta del quarto caso nel giro di un mese. Prima la morte improvvisa della 19enne di Villongo Veronica Cadei, studentessa della Cattolica ricoverata d’urgenza al Civile a inizio dicembre e stroncata da un’infezione fulminante causata dal meningococco di tipo C.

Poi a finire al Papa Giovanni XXIII era stata una 16enne sempre di Villongo, studentessa del Serafino Riva di Sarnico. Infine un 36enne di Villongo dipendente di una ditta di Adro in fase di miglioramento. L’incubo della sepsi da meningococco C si era diffuso a Villongo, dove Regione aveva attivato un ambulatorio straordinario, nella sede del comune, per dare la possibilità ai cittadini tra gli 11 e i 50 anni di vaccinarsi contro il meningococco C.

Ambulatorio potenziato anche a Sarnico

A seguito dell’incontro incontro tenutosi venerdì presso in municipio a Villongo alla presenza del Direttore Generale Ats e i suoi collaboratori, è stato potenziato l’ambulatorio vaccinale dell’Asst Bergamo Est con sede a Sarnico, dove seguendo il protocollo ordinario possono rivolgersi gratuitamente e previa prenotazione i cittadini di tutti i paesi dell’ambito del Basso Sebino con età compresa tra 11 e 18 anni. A questo ambulatorio possono accedere, negli orari straordinari, i cittadini di Sarnico in età compresa tra 18-50 anni.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia