Veronica è morta per uno shock settico, non per meningite

"Appare che la sequenza degli interventi effettuati è stata completa e adeguata", hanno fatto sapere dall'Asst Spedali Civili.

Sebino e Franciacorta, 06 Dicembre 2019 ore 11:18

Veronica Cadei è morta per uno shock settico originato da Neisseria Meningitidis di Gruppo C, non esitato in evidenza clinica di meningite. Lunedì il funerale a Villongo.


Veronica è morta per uno shock settico da meningococco

E’ stata eseguita ieri, giovedì, l’autopsia giudiziaria sulla salma di Veronica Cadei, la 19enne di Villongo frequentante l’Università Cattolica di Brescia morta a causa di un’infezione da meningococco.

“Si resta in attesa degli esiti dell’autopsia – hanno comunicato dalla Direzione Asst Spedali Civili di Brescia – Da parte nostra stiamo comunque rivedendo, unitamente ai professionisti interessati, il percorso della paziente sotto i diversi profili clinico-assistenziale, organizzativo, documentale e relazionale, perché anche tutti noi, come i familiari, di fronte a un così tragico evento, non possiamo non porci la domanda se avremmo potuto fare qualche cosa
di più o di diverso per impedire la morte della giovane”.

Nel frattempo le indagini della Procura, che ha aperto un fascicolo e notificato l’avviso di garanzia a sette medici come atto dovuto, proseguono. Profilassati invece gli studenti, i famigliari e i clienti del bar di Sarnico dove la giovane lavorava e che erano entrati in contatto con lei nei sette giorni precedenti il manifestarsi sintomi.

shock settico
Veronica cadei

La diagnosi

“Allo stato attuale delle conoscenze e sulla base dei primi approfondimenti esperiti, resta la diagnosi di shock settico originato da Neisseria Meningitidis di Gruppo C, non esitata in evidenza clinica di meningite, e appare che la sequenza degli interventi effettuati è stata completa e adeguata”, hanno fatto sapere dall’Asst Spedali Civili di Brescia.

I sintomi della meningite, quindi, non si sarebbero manifestati a pieno: la 19enne è deceduta a causa di un’infezione generalizzata fulminante. L’Ats di Brescia ha inoltre diramato un comunicato spiegando l’importanza dei vaccini contro le infezioni batteriche da meningococco.

L’addio

Anche gli Spedali Civili hanno espresso il loro profondo cordoglio alla famiglia di Veronica, così come l’Univesità Cattolica del Sacro Cuore di Brescia e l’Antonietti di Iseo, dove la giovane si era diplomata in estate. Ieri mattina, giovedì, a Brescia in via Musei i compagni della 19enne, i docenti e gli altri studenti hanno commemorato la matricola scomparsa all’improvviso con un momento di preghiera e con un applauso finale. A ricordarla anche i comapagni e i professori dell’istituto iseano. Il funerale di Veronica sarà celebrato lunedì pomeriggio a Villongo.

Il servizio completo con i ricordi di chi ha conosciuto Veronica e i dettagli del caso sul Chiariweek in edicola oggi, venerdì.

TORNA ALLA HOME PAGE

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia