Cronaca
Gussago

Nonno scambia la nipotina all'uscita da scuola, il sindaco: "Da un equivoco si è passati al caso"

La verità nelle immagini della videosorveglianza.

Nonno scambia la nipotina all'uscita da scuola, il sindaco: "Da un equivoco si è passati al caso"
Cronaca Bassa, 10 Novembre 2022 ore 16:04

Non si placa la bufera che ha suscitato la vicenda del nonno che martedì 8 novembre 2022 ha scambiato la nipotina all'uscita dalla scuola media con un'altra ragazzina.

Cosa è accaduto

E così il primo cittadino di Gussago, Giovanni Coccoli ha sentito il dovere di precisare ulteriormente quanto accaduto, nel tentativo di mettere a tacere il vento di odio e di accuse che si sono sollevate dai social.

 "I fatti riportano l’errore umano di una persona anziana che, come di consueto, si dirigeva verso la scuola attendendo l’uscita della propria nipotina. L’uomo, avrebbe scambiato erroneamente la nipote con un’altra ragazzina, invitandola a seguirlo per tornare a casa. La stessa ragazzina, comprensibilmente confusa dalla situazione, si è così diretta verso la mamma, che la aspettava a poche centinaia di metri, spiegandole l’accaduto. É così che da un equivoco si è passati al “caso”. Proprio in quel momento era presente anche il Personale della Polizia Locale che stava terminando il servizio d’Istituto per la viabilità all’uscita degli alunni. Notando una madre agitata e la figlia in lacrime, si è così avvicinato per verificare cosa stesse succedendo. La mamma ha così affermato che “la figlia era spaventata perché poco prima era stata "importunata" da un adulto all'uscita del plesso scolastico”. Vista la situazione delicata, l’Agente ha così deciso di invitare l’uomo a seguirlo presso gli Uffici del Comando, così da meglio inquadrare la situazione e porre in essere eventuale attività investigativa".

Nonno scambia la nipotina all'uscita da scuola, le immagini della videosorveglianza

"Grazie alle immagini dell'impianto di videosorveglianza comunale, è stato possibile ricostruire la dinamica: i movimenti sembravano essere quelli di un temporaneo incontro tra le due persone, dove poi la ragazzina si allontanava lasciando l'adulto fermo nella stessa posizione. Raccolte le versioni dei coinvolti, si è giunti fortunatamente ad un positivo epilogo la cui sintesi è che quanto successo, non è stato nient'altro che un malinteso nato da un gesto innocente di un nonno, che erroneamente aveva scambiato la ragazzina per sua nipote. Purtroppo il nome della nipote corrisponde anche a quello della mamma della ragazzina coinvolta, così questa si è fermata per meglio comprendere la richiesta dell’adulto.  La nota amara arriva però con la piega sviluppatasi sui social, con riferimenti e indicazioni ben più gravi, creando panico tra i genitori. Sempre tramite i social, anche la mamma della “vera” nipote ne è venuta a conoscenza ed ha provveduto a chiarirsi direttamente con la mamma della ragazzina oggetto del malinteso. Siamo spesso colpiti da notizie che mettono in apprensione i genitori, ma è bene ricordare che prima di diffondere informazioni errate o ipotetiche sui social, è meglio lasciare il tempo di svolgere le opportune verifiche e indagini agli organi preposti, attendendo dati certi sui quali basarsi".

Seguici sui nostri canali
Necrologie