Paratico

Negozi in riva al lago: il Consiglio di Stato non ferma i lavori

I giudici hanno respinto l'istanza cautelare chiesta da Legambiente ed Edelweiss Renewables.

Negozi in riva al lago: il Consiglio di Stato non ferma i lavori
Cronaca Sebino e Franciacorta, 20 Marzo 2021 ore 14:21

Per la vicenda del piccolo centro commerciale sull'area delle ex piscine il Cds ha respinto la domanda di misure cautelari.

Negozi in riva al lago: il Consiglio di Stato non ferma i lavori

I ricorsi erano stati presentati dagli ambientalisti e dalla società Edelweiss Renewables. Ricorsi contro il Comune di Paratico per ottenere la riforma dell'ordinanza del Tar in merito alla vicenda che riguardava l'ultima variante al Pgt voluta dall'Amministrazione comunale di Paratico. Variante che di fatto dava il via libera alla società One Italy ai lavori sull'area delle ex piscine. Ma il Consiglio di Stato nei giorni scorsi ha respinto la richiesta dei due ricorrenti: "Rilevato che, allo stato degli atti ed all’esito di un esame preliminare della documentazione prodotta in entrambi i gradi di giudizio, non emergono, ictu oculi, elementi utili al fine di comprovare la sussistenza di un significativo periculum in mora che renda necessario mantenere la res adhuc integra (per come prospettata dalla parte appellante) fino all’esito, nel merito, del giudizio di primo grado, tenuto conto, in particolare, della complessità della vicenda fattuale e giuridica che sottende al contenzioso qui in esame. Ritenuto che, dunque, l’istanza cautelare vada respinta e che le spese possono essere compensate tra le parti; il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) respinge la domanda cautelare proposta. Compensa le spese della fase cautelare d’appello".

 

Necrologie