Cronaca
Microcriminalità

Minaccia e poi tenta di rapinare un coetaneo, 16enne sottoposto a fermo

Applicata la misura della permanenza in casa su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Brescia.

Minaccia e poi tenta di rapinare un coetaneo, 16enne sottoposto a fermo
Cronaca Brescia, 04 Maggio 2022 ore 09:59

La microcriminalità dilaga, dopo l'arresto di due minorenni un'altra storia che vede al centro i giovanissimi.

Non solo furto, anche minacce

È accaduto nei giorni scorsi nei pressi del Parco Gallo: un ragazzo di appena 16 anni è stato individuato dagli agenti della Squadra Volante della Questura di Brescia quale presunto autore di una tentata rapina aggravata commessa ai danni di un suo coetaneo. La giovane vittima dopo essere stata avvicinata con una scusa mentre si trovava in compagnia di altri coetanei, è stata presa in disparte e minacciata dal presunto autore che, asserendo di avere un coltello, gli ha frugato nelle tasche, riuscendo a sottrargli soltanto delle chiavi di casa. A quel punto, il giovane ha reagito iniziando a urlare per attirare l’attenzione di qualcuno che potesse allertare la polizia e il presunto autore della tentata rapina, dandosi alla fuga, si è liberato delle chiavi gettandole a terra.

L'intervento

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, impegnati nel controllo del territorio, sono intervenuti sul posto e dopo aver prestato soccorso e ascoltato la vittima, sono riusciti a individuare il presunto autore della tentata rapina sottoponendolo a fermo di indiziato di delitto. Dopo la convalida del fermo, al sedicenne, con diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, è stata applicata la misura della permanenza in casa su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Brescia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie