Cronaca
Il caso

La preside del Liceo Arnaldo a Le Iene: "Ho vinto un concorso nazionale, nessuno può togliermi di qua"

Anche il bidello Gerardo è stato intercettato dalle telecamere ma non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

La preside del Liceo Arnaldo a Le Iene: "Ho vinto un concorso nazionale, nessuno può togliermi di qua"
Cronaca Brescia, 19 Ottobre 2022 ore 14:07

É andato in onda ieri (martedì 18 ottobre 2022) il servizio de Le Iene su Italia 1 in merito alla vicenda del liceo Arnaldo di Brescia che tiene banco da alcuni giorni e che vede come protagonisti principali il bidello Gerardo e la preside Tecla Fogliata.

La versione della preside

Al centro della discussione il fatto secondo cui la preside avrebbe chiesto a un bidello, che ha ricevuto poi la solidarietà di insegnanti e ragazzi, di lavarle l'auto. Lei dice che sarebbe stato l'uomo a offrirsi di farlo. Dove sta la verità?

Nel servizio firmato da Alice Martinelli  in primo piano lo scontro acceso tra una professoressa di Filosofia e la preside:

"Lei ha accusato il corpo docenti di fomentare i ragazzi. Non hanno bisogno di essere strumentalizzati, hanno una testa"

La preside dice che è stato il bidello ad offrirsi di lavare l'auto. Nel servizio si vede  la preside mostrare il luogo dove solitamente parcheggia la sua auto, sotto un albero

"L'albero lascia la resina - ha spiegato - e si imbratta tutto. A quel punto chiedo: "Gerardo non hai per caso qualcosa per pulire perché l'auto è piena di resina"? E lui mi risponde: "Ma preside si figuri lo faccio io".

La protesta continua, la preside: "Nessuno mi può togliere di qua"

Studenti e buona parte degli insegnanti non mollano e così, armati di post-it con tanto di scritta I'm Gerardo sono scesi in cortile con tanto di cori a sostegno del bidello. La preside ha poi confessato alle telecamere:

"C'è gente che ha l'orario pieno e c'è gente che sta qui dieci ore a far niente - ha dichiarato - Loro (riferendosi ai docenti ndr) sperano che io me ne vada perché così possono fare come hanno sempre fatto fino ad ora. Inquadrano i ragazzi in base alle loro idee politiche, li terrorizzano dicendo che se non fanno come dicono loro mettono un tre. Ma siccome hanno capito come sono temono che io l'anno prossimo questa gente qua la sistemi... Ma lo farò!. É per quello che vogliono che io venga tolta. Cosa che non è peraltro possibile perché io ho vinto un concorso nazionale e, a meno che non ammazzi qualcuno, nessuno mi toglie di qua".

Le Iene hanno intercettato anche il bidello Gerardo, ormai assente da qualche giorno, il quale ha preferito nono rilasciare dichiarazioni.

Seguici sui nostri canali
Necrologie