chiari - villa mazzotti e non solo

La Microeditoria si ridisegna nell’anno del Covid

L'appuntamento è per novembre. Gli eventi saranno su prenotazione e in streaming.

La Microeditoria si ridisegna nell’anno del Covid
Bassa, 20 Ottobre 2020 ore 15:00

Fitta la collaborazione tra organizzatori e amministratori per restare al passo con tutte le normative, ma la Microeditoria ci sarà ed è stata presentata questa mattina nella sala Repossi del Comune di Chiari.

La Microeditoria si ridisegna nell’anno del Covid

E’ tutto pronto per la 18a rassegna della Microeditoria, rinnovata in questo periodo Covid in una nuova forma, senza espositori ma con numerosi “micro e macro eventi” ed al centro sempre e indiscutibilmente la qualità di autori ed editori. Tanti i protagonisti in questa edizione “speciale” dopo il riconoscimento, nelle scorse ore, della città di Chiari come CAPITALE DEL LIBRO 2020: “Conferire il titolo a Chiari è inoltre il giusto riconoscimento alla microeditoria e alla produzione degli editori indipendenti che in questa città trovano da 18 anni una importante Rassegna di scambio e promozione che sarà organizzata anche quest’anno, dal 13 al 15 novembre, in una edizione rispettosa dei protocolli sanitari.”

Di fatto si apre una stagione straordinaria, dal Premio Microeditoria di Qualità ai svariati appuntamenti realizzati in sicurezza (iscrizioni obbligatorie e a numero chiuso) rigorosamente in Villa Mazzotti, luogo ormai simbolo della rassegna e che raccoglie a sé le altre iniziative sparse sul territorio di Chiari e il suo Centro Storico.

Promossa dall’associazione culturale L’Impronta, in collaborazione con il Comune di Chiari, Comune di Orzinuovi, Fondazione Cogeme Onlus, patrocinata da Consiglio della Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Consigliera di Parità della Provincia di Brescia, Fondazione Cariplo sotto l’auspicio del Centro per la promozione della lettura, la diciottesima edizione è quest’anno dedicata alla MADRE TERRA: ognuno è ciò di cui si prende cura. Una citazione filosofica e che ha riflessi nel quotidiano, ecco perché ad aprire idealmente la kermesse sarà l’evento dal titolo Agroecologia e crisi climatica. Le soluzioni sostenibili per affrontare il fallimento dell’agroindustria e diffondere una nuova forma di resilienza di Andre Leu, Vandana Shiva. A trattare di questi argomenti, preceduti dall’inaugurazione ufficiale alla presenza delle Istituzioni locali, saranno Eugenia Giulia Grechi, curatrice del Festival Carta della Terra che da sei anni celebra la madre terra attraverso iniziative sui territori di Fondazione Cogeme e Mimmo Tringale, editore e curatore del volume stesso.

Il prendersi cura è certamente una delle ispirazioni più forti a cui potessimo dedicare questa nuova edizione della Microeditoria“ spiega Daniela Mena, Direttore scientifico e coordinatore della Rassegna “E lo facciamo perché ci siamo resi conto di come le condizioni del nostro “abitare la terra” stiano mutando ogni giorno, visibilmente; era giunto il momento di dare un segnale forte anche nel nostro evento. Diciamo che è stato anche un modo per tributare un omaggio indiretto a chi nei mesi più duri della pandemia, si è preso cura di noi. Vale come monito anche per i prossimi giorni a venire. La recente nomina di Chiari a Capitale del libro 2020 non fa che rafforzare questo messaggio di speranza e riconoscenza

E per fare tutto questo ci sono diversi modi tra cui quello di presentare al pubblico dei libri, partendo ad esempio dalla Piccola antologia della peste (RONZANI EDITORE) a cura di Francesco Permunian (in calendario) , che testimonia del terribile evento mondiale attraverso 34 autori famosi o esordienti (tra cui Dacia Maraini, Valerio Magrelli, Alessandro Zaccuri) come pure ne ricorda gli aspetti più di cronaca La storia del coronavirus a Bergamo e Brescia di Giuseppe Spatola. Sullo stesso tema ma con un ulteriore slancio la presentazione del Grande Flagello di Massimo Tedeschi, prevista per sabato 14 novembre alla presenza istituzionale delle due città più colpite, ovvero Brescia e Bergamo, insieme a Chiari; momento che sarà occasione anche per parlare di Brescia e Bergamo capitali della cultura partendo da un territorio cerniera quale quello di Chiari e Orzinuovi. All’appuntamento sono invitati tutti i promotori culturali dei territori interessati per dare avvio ad un ragionamento condiviso. Non a caso la “copertina 2020” della Microeditoria è stata realizzata dal bergamasco Angelo Balduzzi da Clusone (Bg), come ideale ponte fra le due provincie più colpite, non solo in termini di dolore, ma anche di condivisione culturale e di speranza.

Gli appuntamenti

Appuntamenti questi evidentemente correlati ad altre iniziative che incrociano le tematiche sanitarie, ambientali ed economiche. E’ il caso infatti del volume Una nuova economia ecologica oltre il Covid-19 e il cambiamento climatico (15 novembre) edito da Edizioni Ambiente, a cura della Senatrice Patty Labbate che ripercorre le tappe del “capitale naturale” e di come esso possa determinare sia la nostra economia che la qualità della vita sociale. Strumenti indispensabili per affrontare il Green New Deal, la transizione energetica, l’innovazione delle filiere produttive. In qualche modo un antidoto a quel modello narrato e disvelato nella sua decadenza ne La classe avversa di Alberto Albertini (Hacca Edizioni, segnalato dal Premio Calvino e Premio Viareggio Rèpaci Opera Prima 2020) che narra del disfacimento di un paradigma, quello del modello industriale a gestione familiare il segreto del miracolo italiano e che verrà presentato proprio in questa edizione insieme alla presenza poetica di Maria Pia Veladiano, capace con la sua penna di toccare con profondità i temi del quotidiano.

Sfide impellenti dunque, a sfondo sociale e non solo ed alle quali il comitato scientifico della Microeditoria non vuole sfuggire, aggiungendo “carichi da 90” come l’ultimo libro di Edoardo Borgomeo, ricercatore ed esperto in politiche della gestione della risorsa acqua che racconta in Oro blu. Storia di acqua e cambiamento climatico  nove storie da tutto il mondo, dalla Sicilia al Bangladesh, dall’Olanda al Brasile, facendoci scoprire come l’acqua si intrecci all’economia, alla storia, alla cultura e alla vita di ciascuno (evento realizzato in stretta sinergia con Acque Bresciane). Dall’acqua al fuoco, quello interiore, così ben descritto da ALBERTO MANTOVANI Direttore scientifico di Humanitas, patologo, immunologo, divulgatore scientifico e accademico italiano che ci guiderà invece in un altro percorso allo scopo di imparare a riconoscere i diversi aspetti dell’infiammazione e gli strumenti più idonei per spegnere un incendio che rischia di dilagare e diventare incontrollabile (realizzato con il sostegno di Vivigas).

La trasversalità è sempre stata un valore aggiunto e consente di poter approcciare i problemi da diversi punti di vista e la rassegna della Microeditoria in questo senso ne è buon testimone. Ecco perché, tra un laboratorio filosofico e l’altro, tra un viaggio nel mondo ai tempi del covid e il raduno di gruppi di lettura da Brescia Bergamo e Cremona, abbiamo la possibilità di ascoltare anche la “voce” di Alexander Langer tramite Mao Valpiana, curatore del volume a lui dedicato (Alexander Langer. Una buona politica per riparare il mondo) e presidente del movimento nazionale non violento. Un viaggio dentro la vita di colui che fu tra i fondatori del partito Verdi italiani e promotore di numerosissime iniziative per iniziative per la pace, la convivenza, i diritti umani, contro la manipolazione genetica e per la difesa dell’ambiente.

Sembra quasi un “blues“ dedicato all’ambiente e alla cura del nostro creato se non fosse che nell’edizione numero 18 ritorna Nadia Busato, scrittrice bresciana con doti da narratrice americana che ci fa “ascoltare” il suo “Blues padano”, ovvero un intreccio di storie ispirate a un fatto di cronaca reale, una tragicommedia con una protagonista colpevole di aver creduto di potersene andare dal paese e da un destino infelice, senza che fosse un uomo a portarla via, contando solo su se stessa (“Padania Blues” edizioni SEM) . Musica non solo nella sale della Villa Mazzotti ma anche nelle “scuderie” dove per l’appunto Gian Franco Riva, Cantautore e musicista , presenterà i suoi testi scelti (per lo più inediti) a cura delle edizioni Mannarino intervistato dalla poetessa Maria Zanolli.

E così altre decine di titoli che raccontano il mondo partendo da “Il viaggio di Sisifo” di Nicolò Cesa (e dunque da un’Europa fatta di moderni Sisifo che ogni giorno, col loro masso sulle spalle, si muovono di continuo), sino ad arrivare a New York nella vita di Margaret Fishback, prima donna pubblicitaria più pagata e famosa in assoluto, raccontata nello “splendore” degli negli anni Trenta dalla scrittrice Kathleen Rooney con il suo libro dal titolo Lillian Boxfish si fa un giro (8TTOEDIZIONI).

In mezzo, altri autori e piccole galassie letterarie che raccontano del dramma di Aldo Moro (I giorni della violenza e dell’attesa. Brescia cattolica e il dramma di Aldo Moro di Michele Busi) oppure di vite allo specchio come quelle di Raffaello e Mozart ( Eterni Ragazzi. Raffaello e Mozart due vite allo specchio di Stefano Zuffi ENRICO DAMIANI EDITORE) oppure ancora dell’importanza di mettersi al “servizio non egoistico dell’Umanità” come ben descritto nelle Lettere sulla meditazione occulta di Alice A. Bailey.

E di occulto spesso la Microeditoria se ne occupa, non nel senso esoterico del termine ma piuttosto in quello antropologico o di semplici storia nascoste. Molto spesso siamo circondarti da realtà personaggi o fatti che ci riguardano e che spesso evitiamo per distrazione, ignoranza o superficialità, oblio. Ci vengono in soccorso allora libri come “Il grande rivolgimento” di Jan van Rijckenborgh e Catharose de Petri che ci racconta di come transito dall’Era dei Pesci a quella dell’Acquario prospetti grandi cambiamenti, alcuni già in atto. Scritto dai fondatori della Scuola Internazionale della Rosacroce d’Oro, pur pubblicato nel 1949, risulta essere estremamente attuale e profetico (EDIZIONI LECTORIUM ROSICRUCIANUM).

E per andare più “nei nostri dintorni“ andiamo alla scoperta di personaggi o fatti come quelli di Lady Peg. Vita di una cagnolina prodigio ( di Andrea Biscàro GRAPHE.IT EDIZIONI) che ci narra vita morte e “miracoli” della barboncina vissuta a Chiari negli anni Cinquanta del XX secolo, così notevole e famosa da inchiodare penne autorevoli come quelle di Elisabeth Mann Borgese, figlia di Thomas Mann, e Dino Buzzati.

Meno note alle famose penne ma ugualmente degne di nota sono le “Anime in posa” di Ivano Bianchini che, in maniera certosina, ha costruito un “racconto visivo” della comunità d Rovato attraverso un viaggio ideale e temporale tra le fotografie nascoste in alcuni archivi rovatesi (edito dal Comune di Rovato, Biblioteca Comunale e grazie al contributo di Cogeme Spa in occasione del 50° di fondazione). Il furto degli ori. Ladri in azione a Villa Giulia  di Marcello Loprencipe ed. CAMPI DI CARTA è invece l’ennesima dimostrazione di come la realtà superi la fantasia, e anche di questo la Microeditoria si occupa nei tre giorni di kermesse a disposizione, e così avremo modo di ascoltare una storia vera, quella dei rapinatori di Aprilia e dei gioielli rubati in una delle oreficerie tra le più famose al mondo.

Le scoperte editoriali non finiscono di stupire se di mezzo ci si mette pure “Leonardo” che grazie allo studioso locale Sandro Albini, alla fine del 2016, viene riscoperto in un disegno di San Sebastiano, come attesterebbero alcuni documenti circa la presenza di Leonardo nei territori della Lombardia Orientale ( S. Sebastiano: un disegno di Leonardo e un dipinto alla Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia di Sandro Albini. GAM editrice).

Così allora la Microeditoria prende le sembianze di un VIAGGIO, questo la letteratura ci insegna, strumento di evasione per eccellenza “Come Pinocchio nella balena” (PROSPERO EDITORE) direbbe Sonia Trovato, autrice di un racconto da parte di chi è entrato nella “pancia della balena”, ovvero il carcere; e da lì ripartiremo per altri viaggi nel mondo dei giovani e delle loro idiosincrasie, delle loro introversioni (Play di Laura Orsolini. LA MEMORIA DEL MONDO) sino a scoprire alfabeti prima sconosciuti o poco esplorati come quello di Eleonora Sacco: Piccolo alfabeto per viaggiatori selvatici  (editore ENRICO DAMIANI) in cui si troveranno itinerari insoliti e parole vive di terre lontane, racconti di avventure spericolate e pensieri sul mondo, ma anche come farsi lo zaino.

Chiari capitale del libro 2020

In occasione di questo importante riconoscimento, la Microeditoria ha già avviato una nuova progettualità. L’obiettivo è quello di creare una “mappa letteraria” su tutto il territorio nazionale. In questo modo, considerando anche il contesto attuale che di fatto incentiva il turismo di prossimità, sarà possibile reperire tutte le informazioni “geolocalizzate” circa gli autori e libri che trovano un’ambientazione significativa in una zona o località d’Italia. Un progetto sinergico con le maggiori istituzioni ed enti nazionali.

I GRANDI EVENTI

La Microeditoria si tinge di “VIP”, ogni edizione, senza per questo tradire la propria vocazione “micro”, anzi vedere che tanti autori di fama nazionale scelgono editori indipendenti mostra ulteriormente il valore del lavoro di questo settore.

14/11/2020 Orario 14.30 – 15.45 Salone Giallo, Villa Mazzotti- In occasione del FORUM DEI CITTADINI, format sperimentato con successo negli ultimi anni, sarà la volta infatti di Stefano Mancuso che ci insegnerà ad “Imparare dalla natura per costruire un futuro sostenibile”. Scienziato di prestigio mondiale, professore all’Università di Firenze, dirige il Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV) è conosciuto per aver riscoperto e fatto scoprire al mondo l’intelligenza complessa della natura e delle piante Con lui dialogheranno il Presidente di Fondazione Cogeme Onlus Gabriele Archetti e Maurizio Molinari,  direttore Ufficio a Milano del Parlamento Europeo.

14/11/2020 Orario 16.15 – 17.30 Salone Giallo, Villa Mazzotti – MARINO BARTOLETTI presenta il nuovo libro “La cena degli dei”. Enzo Ferrari, il Grande Vecchio, si è stancato di stare sempre solo. Ha voglia di invitare a cena i grandi personaggi che ha conosciuto e di incontrare quelli che ha solo sfiorato. Ecco arrivare Marco Pantani e Gaetano Scirea, Gino Bartali, Luciano Pavarotti, Gilles Villeneuve, Lucio Dalla. Un racconto appassionante e originale, per chi vuol ripercorrere le gesta ma anche i fallimenti dei grandi personaggi dello sport e dello spettacolo, scoprirne le inquietudini e i sentimenti più sinceri, dalla penna di uno scrittore che sa raccontare come pochi storie che sembrano favole e favole che sembrano storie. Marino Bartoletti è uno dei personaggi più significativi del giornalismo italiano. Ha condotto programmi storici come “Il Processo del lunedì”, “Pressing” e la “Domenica Sportiva” e ideato il celebre talk show “Quelli che il calcio”. Critico musicale, è uno dei più grandi esperti del “Festival di Sanremo”. Con Gallucci ha già pubblicato i primi tre romanzi della serie di successo La squadra dei sogni.

15/11/2020 Orario 15.30- 16.30 Salone Giallo, Villa Mazzotti – Non si muore di lunedì. Storia del fotoreporter sopravvissuto all’Isis (SIGNS PUBLISHING). Incontro con GABRIELE MICALIZZI fotoreporter, in occasione della presentazione della sua autobiografia a fumetti. Micalizzi è uno dei più richiesti fotografi di guerra al mondo, sopravvissuto allo scoppio di un razzo dell’Isis in Siria, nel 2019. Il colpo esplode a pochi passi da lui: le protezioni che ha indosso riparano parzialmente il corpo investito dalle schegge e, ironia del destino, la macchina fotografica che sta usando in quel momento fa da schermo ai suoi occhi. Sospeso tra la vita e la morte ricorda i suoi ultimi anni, quelli della guerra, della prima linea, delle milizie dell’ISIS inseguite con una macchina fotografica dalla Libia alla Siria. Intervista a cura di SANDRO IOVINE, fondatore e direttore di Fpschool, direttore responsabile di FPmag. Evento realizzato con il sostegno di Banca BPER

15/11/2020 Orario 17.00 – 18.00 Salone Giallo, Villa Mazzotti – ALBERTO MANTOVANI Direttore scientifico di Humanitas, patologo, immunologo, divulgatore scientifico e accademico italiano che ci guiderà invece in un altro percorso allo scopo di imparare a riconoscere i diversi aspetti dell’infiammazione con il suo “Il fuoco interiore. Il sistema immunitario e l’origine delle malattie” (realizzato con il sostegno di Vivigas).

15/11/2020 Orario 18.15 – 19.30 Salone Giallo, Villa Mazzotti- Lettere da un paese chiuso. Storie dall’Italia del coronavirus (Signs Publishing) di e con TONI CAPUOZZO . Un insolito “diario di bordo” fatto di pagine sulla cronaca, sulla politica, sull’isolamento forzato, su uomini e donne alle prese con la vita e con la morte. Una narrazione malinconica e divertente al tempo stesso, dolce e amara, giovane e antica.  Intervista a cura di Paola Zini, ricercatrice e docente di pedagogia. L’evento è realizzato con il sostegno di Farco.

CHIARI E ORZINUOVI. LE CITTA’ DELLA MICROEDITORIA

Per questa speciale edizione le città coinvolte dalla rassegna assumeranno un ruolo molto più spiccato rispetto alle edizioni precedenti. Non a caso sono stati organizzati numerosi appuntamenti collaterali come ad esempio percorsi di visita guidata nelle rispettive città ed i loro luoghi più importanti e simbolici.

LA MICROEDITORIA PER I PIU’ PICCOLI

Non può mancare alla Microeditoria uno spazio speciale dedicato ai più piccoli e alle famiglie. E per questo saranno presentati alcuni volumi tra cui Gol alle porte del Sahara di Teresa Capezzuto EDIZIONI IL CILIEGIO; Tina La Stellina di Vanessa Ferrari e Michela Sbaraini e La Nuvola di Bubù di Sara Marullo, con illustrazioni di Anna Mabi. In esterna invece si svolgerà l’ ARCHEOCACCIA AL TESORO pensata anche per le famiglie e che si terrà presso il Museo della Città di Chiari – Piazza Zanardelli Domenica 15 novembre.

Microeditoria digitale

La diciottesima edizione si contraddistingue per la sua natura sobria e soprattutto virtuale, anche in osservanza delle normative vigenti. In questo senso, la limitazione imposta alla presenza fisica ci permette di sfruttare canali digitali prima inesplorati e con ciò poter promuovere iniziative di alto livello con modalità innovative, come ad esempio le video interviste, che verranno trasmesse sui canali youtube e facebook della Rassegna della Microeditoria. Eccone alcune:

Video intervista ad Alex Corlazzoli, giornalista e maestro MARTEDì 3 NOVEMBRE ore 18.00, a proposito del suo ultimo libro “A scuola dopo la Covid-19. Non torniamo indietro, andiamo avanti! Riflessioni e idee per una scuola a misura di bambini e ragazzi”

Videointervista a GIULIO FERRONI professore emerito della Sapienza di Roma e autore di L’Italia di Dante. Viaggio nel Paese della «Commedia» MERCOLEDì 4 NOVEMBRE ore 18.00. Intervista a cura di Luca Grazioli, associazione L’Impronta.

Video interviste RICORDANDO ALESSANDRO LEOGRANDE, sociologo, giornalista e scrittore che ha concentrato il suo lavoro di inchiesta e denuncia sulle condizioni degli ultimi e dei ferocemente sfruttati nei più diversi contesti: nell’ambito del caporalato, dell’immigrazione, dei desaparecidos in Argentina, e ovunque ci sia stato un sopruso. Sono in programma due videointerviste:

  • GIOVEDì 5 NOVEMBRE ore 18.00 con NICOLA LAGIOIA scrittore e conduttore radiofonico italiano, direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino dal 2017

  • LUNEDì 9 NOVEMBRE ore 18.00 con NADIA TERRANOVA, scrittrice di romanzi e libri per ragazzi, finalista al premio Strega 2019 , tra le voci più apprezzate del panorama letterario contemporaneo. Interviste a cura di Rosa Giudetti, Associazione Montessori Brescia.

Video intervista a FRANCESCA PORETTI autrice de Ifigenia, l’innocente sfortunata MARTEDì 10 NOVEMBRE ore 18.00. Intervista a cura di Rosa Giudetti, Associazione Montessori Brescia

Videointervista a ENRICO FONTANA  autore di “La nostra Italia. I 40 anni di Legambiente” MERCOLEDì 11 NOVEMBRE ore 18.00. Intervista a cura di Rosa Giudetti, Associazione Montessori Brescia.

Microeditoria “off”

In questi anni la Microeditoria ha sviluppato una serie di collaborazioni esterne significative che hanno permesso di costruire legami e nuovi ambiti di esplorazione culturale. In questa edizione spiccano le numerose mostre organizzate in maniera diffusa nella Città di Chiari, così come le partnership realizzate, ad esempio, con il Comune di Palazzolo sull’Oglio alla scoperta della grande tradizione dei tipografi bresciani in mostra a Villa Lanfranchi e con la Fondazione Pinac di Rezzato con la mostra dal titolo TERRA!- Essa raccoglie i disegni infantili della PInAC per raccontare l’ambiente e come lo abitiamo dal punto di vista de bambini, che verrà presentata con il relativo catalogo a Chiari domenica 15.

Microeditoria “in mostra”

Mostra la festa di popolo -Presso Fondazione Morcelli Repossi Via Varisco 9

La festa di popolo nell’Europa dell’età moderna. Mostra di opere a stampa dal XVI al XVIII secolo
Giocondi paesani, fumatori assonnati, bevitori abbruttiti, donne discinte, musicisti ambulanti, ciarlatani strilloni e finti mendicanti…

Mostra fotografica IN & OUT ESPRESSIONI E GESTI IN MOVIMENTO di CLAUDIA CAVALLERI Photographer
Presso Museo della Città di Chiari – Piazza Zanardelli

Un viaggio attraverso due mondi lontani, per cultura e filosofia di vita.
Da un lato il mondo delle popolazioni considerate ai margini e non ancora contaminate dalla
globalizzazione, dove la vita scorre lenta, in base ai tempi dettati dalla natura, temuta e
rispettata. Dall’altro il mondo tecnologico di una élite di successo, come i piloti di Moto GP, dove i tempi sono
veloci, frenetici, dettati e imposti dall’uomo.
Tuttavia i loro gesti e le loro espressioni rivelano che nel profondo non c’è molta differenza e che
l’essenza della natura umana parla la stessa lingua…

Mostra fotografica  L’ITALIA CHE CI GUARDA di MARCELLO GINELLI Photographer per l’Associazione Comuni Virtuosi
In occasione dei quindici anni dalla nascita dell’associazione Comuni Virtuosi (2005) abbiamo assunto l’impegno di viaggiare per lo Stivale, fotocamera alla mano, per intrappolare frammenti di memoria da liberare e narrare oggi, e per le generazioni future. Attraverso una mostra itinerante e con le immagini di queste persone, custodi della memoria e dei loro luoghi, raccontiamo la vita e l’impegno di un paese che ha voluto lasciare un’impronta positiva per il futuro della terra e del territorio.
L’idea di raccontare per immagini, volti e paesaggi i comuni virtuosi parte dal desiderio, che è consapevolezza e responsabilità, di mostrare a tutti ciò che noi vediamo: il riflesso di un Paese onesto, bello e lungimirante. Dove le persone si ostinano a fare le cose insieme, a condividere esperimenti e processi di cambiamento lenti e sostenibili.
La mostra è patrocinata e sostenuta da Fondazione Cariplo.

Microeditoria del fumetto

Anche per quest’anno la Microeditoria e Orzinuovi si ritrovano insieme perla rassegna dedicata al fumetto. Tutta la giornata del 6 dicembre sarà un’occasione unica per scoprire il mondo del fumetto indipendente con collettivi artistici, illustratori e riviste sperimentali. Ospite d’eccezione dell’edizione di quest’anno ALTAN. Il programma completo su: www.festivaltralenuvole.it

ISTRUZIONI PER L’USO

Per partecipare agli eventi programmati è obbligatoria l’iscrizione utilizzando i form online alla pagine dedicata: https://www.microeditoria.it/programma/

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia