Menu
Cerca
Verolanuova

La maglia gialloblù è arrivata oggi da Arrigo

Niente candeline per il suo 93esimo compleanno è arrivata la maglia originale del Parma Calcio

La maglia gialloblù è arrivata oggi da Arrigo
Cronaca Bassa, 11 Agosto 2020 ore 19:40

Gli era stata promessa da Lucarelli nelle scorse settimane davanti allo stadio di Parma in una videochiamata

La maglia gialloblù è arrivata oggi da Arrigo

La promessa è stata mantenuta e la maglia ufficiale del Parma Calcio con impresso il numero 92 e il nome Arrigo è arrivata oggi al signor Dall’Asta, non in un giorno qualunque, ma nel giorno del suo 93esimo compleanno.

Niente candeline ma un’emozione ben più grande. I volontari Filippo e Andrea dell’ambulanza dei desideri della pubblica assistenza di Parma è arrivata all’rsa di Verolanuova alle 15.30 circa di oggi, 11 agosto, in attesa di poter incontrare il festeggiato.

Nel giardino della struttura in cui Arrigo è ospite, dalla quale segue le partite della sua squadra del cuore e nella quale ha lottato e vinto il Covid-19 si è realizzato ancora una parte del suo sogno. Alle 16 il neo-novantatreenne ha incontrato, in tutta sicurezza secondo le regole contro la propagazione del Coronavirus, i famigliari (il figlio Oliviero con moglie, figlio e il quadrupede Poldino e la figlia Paola), i volontari dell’ambulanza dei desideri, accompagnati da dirigente e personale dell’rsa.

Con Filippo e Andrea, Arrigo, ha parlato in dialetto parmigiano e ricordato i luoghi che frequentava durante l’infanzia, come la scuola di via Saffi, e in adolescenza e si è divertito a raccontare che il Brescia Calcio ha donato lui la maglia, ma ha sottolineato “Sono amico del Brescia ma tifo sempre e solo Parma”.

La famiglia Dall’Asta con i volontari di Parma

Arrigo con dirigente e personale dell’rsa verolanuova

La consegna della maglia
La consegna della maglia

L’obiettivo che tutti i presenti e la squadra del Parma Calcio, è quello di riuscire a rendere realtà il desiderio dell’Highlander originario di Parma ma bresciano d’adozione, ossia riuscire a vedere i suoi campioni gialloblù giocare (e magari vincere) allo stadio, dal vivo.

Il sogno di vedere la partita dal vivo è ancora nel cassetto, non chiuso ma socchiuso, in attesa dell’avvio del prossimo campionato. Che altro dire se non “buon compleanno Arrigo!”.

 

Necrologie