Sicurezza

La Guardia di Finanza per l'estate 2024 rischiera un'unità navale sul lago d'Iseo

Iniziativa che rientra nell'ambito del più ampio programma di potenziamento dei servizi di vigilanza estiva 

La Guardia di Finanza per l'estate 2024 rischiera un'unità navale sul lago d'Iseo
Pubblicato:

La Guardia di Finanza rischiera un'unità navale sul lago d'Iseo.

Parte del potenziamento dei servizi di vigilanza estiva

Previsto per l'estate 2024 il rischieramento di un'unità navale della Guardia di Finanza sul lago d'Iseo, iniziativa che rientra nell'ambito del più ampio programma di potenziamento dei servizi di vigilanza estiva  che il Ministero dell’Interno attua a supporto delle Forze dell’ordine operanti nelle principali località balneari italiane.

Guardia di Finanza, l'iniziativa per una migliore sicurezza

L’iniziativa, volta a garantire il mantenimento dell’ordine pubblico e ad accrescere il livello di sicurezza percepita nell’utenza che, a vario titolo fruisce della “risorsa lago”, consiste nell’impiego, presso la sede di Sulzano di un mezzo navale del Corpo della classe “Battello di Servizio Operativo” e del relativo equipaggio, dal 1° luglio al 31 agosto 2024, con competenza sull’intero bacino del Lago d’Iseo L’imbarcazione delle Fiamme Gialle è in dotazione alla Sezione Operativa Navale Lago di Garda, Reparto che assicura funzioni di “security”, intesa come espressione dell’esercizio dell’Autorità dello Stato e si qualifica nel contrasto delle attività illecite.

Le azioni previste

Nel dettaglio, sul Lago d’Iseo, l’azione operativa sarà rivolta, principalmente, all’esecuzione di servizi di ordine e sicurezza pubblica e controllo economico del territorio nonché, in via concorsuale, allo svolgimento di compiti in materia di polizia ambientale, polizia ittica, sicurezza della navigazione e ricerca e soccorso, anche nell’ambito delle attività previste dal Protocollo d’intesa recentemente sottoscritto con l’Autorità di Bacino Lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro da parte dei Comandi Provinciali di Bergamo e Brescia e dal Reparto Operativo Aeronavale di Como.

I dati registrati nel 2023

La scelta di concentrare i controlli nel periodo estivo è tutt’altro che casuale: nel corso del 2023 infatti la Sezione Operativa Navale ha effettuato in totale 479 crociere di sorveglianza lacuale, per un totale di più di 1.400 ore di navigazione ed il controllo di oltre 420 imbarcazioni. Il 2024 non si preannuncia da meno, nonostante la stagione estiva sia appena alle porte è già stato portato a termine il controllo di 150 imbarcazioni, effettuando quasi 1.200 ore di navigazione. Inoltre, nelle sedi ove il servizio Aeronavale della Guardia di Finanza rappresenta l’unica forza di polizia a presidio delle superfici lacuali e fluviali, solo nel maggio scorso, sono state tratte in salvo più di 7 persone.

Un maggiore controllo sul territorio

La maggior presenza sulla superficie lacuale di Iseo permetterà quindi un controllo del territorio maggiormente capillare, a vantaggio non solo di tutte le attività commerciali che traggono dal lago il proprio valore aggiunto, ma anche dei cittadini che hanno fatto delle sponde del lago la propria dimora. Basti pensare che solo nel 2023 la Sezione Operativa Navale ha portato a termine quasi 147 controlli in materia di polizia ambientale e demaniale, affidando all’Autorità Giudiziaria numerosi soggetti irrispettosi dell’ambiente e del paesaggio. A latere dell’attività di servizio vanno poi menzionate le numerosissime occasioni in cui la Guardia di Finanza, anche solo con la propria presenza, offre una cornice di sicurezza allo svolgimento delle numerose manifestazioni che nel periodo estivo hanno come sfondo i laghi: dalle gare sportive alle feste religiose

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali